Home / ComeDonChisciotte / E' LA VANGA CHE TRACCIA IL SOLCO
13912-thumb.jpg

E' LA VANGA CHE TRACCIA IL SOLCO

DI BARBARA TAMPIERI

ilblogdilameduck.blogspot.it

Oggi che mi sento più o meno così è la giornata giusta per porsi la grande domanda. Ve la impiatto così, à la tartare, senza preliminari. Farà un po’ male.

Gli angeli del fango sono prodotti della propaganda piddina?

Insomma quegli angioletti dei quali Google images vomita a richiesta decine e decine di immagini posate e con la giusta luce, con pala, maglietta e musetto sporchi di fango ma tutti talmente belli e fotogenici da sembrare usciti da un casting (guardare questa fotogalleria del Secolo XIX, per esempio), sono prodotti di un certo “spontaneismo”, come i loro papà e mamma degli anni ’60, o sono un tantinello troppo studiati e frutto di un’abile operazione di propaganda? Mica tutti, s’intende, ma buona parte, soprattutto quella che parla e appare in TV?
“Come fai ad essere così perfida? Tu che non hai alzato il culo per andare a spalare il fango della tua città?”
Scusate, un’interferenza.
Dicevo, mica lo penso solo io, ma altri. Questo post non è così originale perché i dubbi li hanno avuti in tanti. Anche Mario Giordano se lo è chiesto con un articolo finalmente sugar-free e privo dell’insopportabile retorica di questi giorni. Per non parlare di Andrea Marcerano sul Foglio, che così apostrofa un troppo entusiasta collega capellone:
“Senta, Severgnini, i ragazzi che spalano a Genova fanno bene a spalare, bene alla comunità e bene a loro stessi, ma eviterei, in questo momento, di fare un pompino agli angeli del fango. Sottrarrebbe preziose energie. Senta, Severgnini, non sono eroi, sono ragazzi normali, fanno una cosa normale, vanno in guerra senza spingere il nonno, come in tutte le guerre. E come in tutti i soccorsi.”
La solita volgarità reazionaria o c’è anche un po’ più di un briciolo di verità?
Che il PD, come gioiosa macchina da propaganda di guerra potesse aver messo il cappello sugli angeli del fango, lo suggeriscono parecchi indizi e, come succede spesso, molti indizi formano una prova.
1) Innanzitutto l’adozione all’unisono del nome angeli del fango da parte dei media. Un’instantbookizzazione del concetto di piccolo salvatore della patria vangamunito. C’era il precedente storico dell’alluvione di Firenze e degli studenti che accorsero a migliaia per salvare le opere d’arte, d’accordo, ma solo i funghi spuntano tutti assieme una mattina dopo la pioggia.
2) Questa sciacallaggine antigrillina da primo colpo, quindi piddina:
3) Questo pensiero tratto del libretto rosso del First Bischero:
«Spalerò la burocrazia come gli angeli del fango spalano a Genova»

Uhm, che puzza di aratro che traccia il solco, ovvero di propaganda, lontano un miglio marino. Anch’essa ovviamente dichiarazione “spontanea” sulla pagina Facebook.

4) Gli angiolini jolie che, intenti com’erano a spalare fango, appena arriva Grillo con cerata da pescatore di merluzzi (Grillo che poteva anche rimanersene affanculo a Sant’Ilario, per essere chiari), posano il badile e si mettono a fare la sceneggiata funicolare senza corrente contro il nemico. Solo il piddino reagisce così pavlovianamente alla presenza degli ortotteri. Quasi una confessione.
5) L’angioletto da talk show, accuratamente ammaestrato e che evita accuratamente di accusare la gestione piddina della Liguria della mancata prevezione della tragedia.
Ne accenna anche Travaglio, per il quale, giustamente, l’acqua del Bisagno ha fatto tracimare anche la sopportazione nei confronti di Michele “datemelisordichevefacciolativvulibbera” Santoro.
Parentesi in difesa di Travaglio: provate voi ad avere di fronte uno con la faccia un po’ così e l’espressione un po’ così della canzone di Paolo Conte, ovvero il gerundio di burlare, e a non uscire di sentimento.

6) Le “Vanghe precarie della meglio gioventù” di Adriano Sofri. Brrr, da brivido.

7) La magliette spontanee “Non c’è fango che tenga” e quelle ancor più spontanee, per migranti, “Nessuno è straniero”. Ma guarda un po’.
La bellezza della gioventù, la bella maglietta, il lavoro gratuito offerto in sacrificio per Voi, il te deum del giovanilismo e un certo fastidioso farcelo pesare definendo tutti ad honorem eroi, mentre i responsabili del LET IT HAPPEN arrivano perfino a fare gli offesi se li si tenta di prendere per il colletto e sbatterli di fronte al muro delle proprie responsabilità.
Questo stomachevole leccalecchino caramellato dei media da far ciucciare agli italiani, ammantato di propaganda dal tanfo tipicamente totalitario, riflette un’insopportabile ESTETICA DELLA CATASTROFE.
Estetica che risponde alla logica busona del buttar soldi nella maglietta fica invece di destinare ogni centesimo agli alluvionati e di non impiegare subito l’esercito e squadre della protezione civile appositamente addestrate per le operazioni di ripulitura ma gli angioletti belli discesi dal cielo in terra a miracol vangare. Angioletti si ma con la lingua biforcuta se c’è il nemico grillino in favore di telecamera.
Un’estetica elegiaca della distruzione, un inno a Thanatos che è la firma inconfondibile dell’economia delle sciagure e in fondo della guerra. Distruggere per ricostruire invece di conservare e preservare.
La catastrofe come opportunità per l’appalto, il cataclisma che va auspicato e protetto e che va venduto come inevitabile, imprevedibile, voluto dal destino cinico e baro e non dall’incuria colpevole delle giunte, e le cui conseguenze bisogna sopportare cristocomunisticamente; come bisogna accettare, perché THERE IS NO ALTERNATIVE e l’EURO E’ IRREVERSIBILE, la società dickensiana che ci vorrebbe propinare la dittatura delle multinazionali. La Bophalizzazione del mondo, il Bad TTIP continuo.

Candid photography? Candidi angioletti in un momento di assoluta spontaneità.

Barbara Tampieri

Fonte: http://ilblogdilameduck.blogspot.it

Link: http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2014/10/e-la-vanga-che-traccia-il-solco.html

21.10.2014

Pubblicato da Davide

  • riefelis

    Concordo totalmente.

  • s_riccardo

    Basare il futuro di una nazione sul volontariato è da pazzi. Organizzare una forza di volontari pagati (una guardia nazionale) a disposizione. Lavoratori che se chiamati possono essere mobilitati in poche ore e tornare a fare quello che fanno, dopo. E dico stipendiati cone forza di sicurezza per i lavori di sistemazione come Genova, Firenze, ecc. Gratis è conveniente per Renzi e populista.

  • Grayfox1893

    Ma te sei fuori come un poggiolo, e cosí io mi sarei riempito gli occhi di fango per il PD, che odio? il mangiare me l’ha pagato il PD? Questo è il peggior articolo mai letto su CDC. Angeli del fango è un prodotto mediatico, una definizione che schifiamo tutti perché non siamo angeli per un cazzo ma siamo incazzati come dei malati e la dirigenza del PD la vorremmo vedere con tante pale in culo. Secondo lei cara signora Barbara Tamperi, il pd ha rovinato Genova e noi andiamo gratis a fare propaganda per loro? Essendo gli angeli del fango un prodotto dei media, non sarà forse il caso di ricercare nei media qualche collegamento con il PD? Questo articolo é degno della peggio propaganda pd, poiché io che voto 5stelle sembra che dovrei quasi appoggiare sta porcata. Vergogna, ci siamo fatti il culo, state zitte merde, giornalisti infami fino all’ultimo come sempre. Si vergogni, si guardi allo specchio e si vergogni. Soffocherei nel fango lei e tutti i politici e giornalisti che usano la tragedia per farsi belli. Non solo, lei insulta anche i volontari per farsi bella. Bella roba davvero. Lo vada a chiedere a chi abbiamo aiutato se siamo del pd. 

  • haward

    Bravo, condivido ogni parola di quello che hai scritto. Un conto è l’infame
    gestione del potere a Genova e in Liguria dal dopo guerra ad oggi, un altro è la
    voglia dei ragazzi di dare una mano a chi ne ha bisogno, un altro ancora è la
    retorica disgustosa che santifica, con la volpe sotto l’ascella, gli angeli del
    fango.
    Vivo a Genova da quasi 60 anni e la risposta di questi ragazzi
    all’impegno è una delle poche cose belle che ho visto qui negli ultimi tempi. Se
    poi qualcuno vuole strumentalizzare anche questo è libero di farlo.
    PS:
    Grillo si chieda come mai, anche prima dell’alluvione, nessuno lo ama nella sua
    città.

  • Mattanza

    Scusa, ma non hai minimamente capito il senso dell’articolo, si parla di utilizzo dei giovani volontari a Scopo Propagandistico.


  • Mattanza

    Allora, il vostro duro lavoro e la vostra presenza potrebbero bene essere state manipolate (dandovi appellativi trionfali, sviando l’attenzione su voi e i responsabili a farsi belli..), con questo nessuno nega che abbiate fatto ciò che bisognava fare.

  • makkia

    Ma leggere l’articolo me lo escludi proprio, eh?

    Sveglia! Non ce l’ha con TE.
    Ce l’ha con chi sfrutta il tuo visetto ingenuo e indignato e lo sbatte in Tivvù per lisciare il Renzie e le sue manovre anti-popolari, anti-poveri, anti-lavoratori, anti-giovani (ah, già… quelli siete voi, lo sai?).
    Il quale Renzie, infatti, vi tuìtta "c’è un’Italia che non si fa fermare", come a dire che Lui non si fa fermare da cazzate come il parlamento, la costituzione o i conti che non tornano e voi non vi fate fermare dalle tragedie: tutti eroi! Voi ad honorem, lui per "contagio socialnetworkfiliaco" (Chicco, io ti liko, sono ‘ome tte, ovviah).

    Ti dà fastidio essere chiamato eroe?
    Avresti pure ragione…
    … se te la prendessi con chi ti chiama eroe, angelo, meglio gioventù, ecc
    Ma tu te la prendi con questa qua, che NON ti chiama eroe. Che dice quanto fa cagare ‘sta retorica degli angeli del fango e… Aspè! Ma non è quello che dici anche tu? Che ti fa cagare questa retorica degli angeli? Allora perché sei così incazzato con lei?

    Forse, forse, forse… non è che il problema si trova nel fatto che questa tipa NON ti sta lisciando come fanno tutti in questi giorni? E’ questo che te le fa girare?
    Scrutati dentro e rifletti.

    Se è così, guarda che è normale regire come fai tu. Ti fai il culo e questa ti sfotte. Ma come si permette?
    Solo che lei non sfotte te ma i Tiggì. E chi ti percula VERAMENTE è chi ti sta usando per spazzare sotto il tappeto le malefatte della politica PD lì a Genova (che è tutta "rossa": regione, provincia, comune, comitato di quartiere e portiere di condominio).

    E dici pure che ti fanno schifo, ma il selfie con la vanga e il guanto lercio non hai resistito a fartelo e pubblicarlo su faccialibro, vero? Che ce l’hai a fare il telefonino sennò?
    Bravo, ma quella foto serve solo a rinforzare la cagata degli angeli, lo sai?

    In compenso la sparata non la fai contro il furbetto candidato della Lega che smerda il tuo amato Beppe in mondovisione e poi và da Santoro… la fai contro una che si permette di dire esattamente quello che dici tu.

    E non ci provare con "vergognati, che a farsi il culo ci siamo noi, qui". E’ proprio per questo che vi stanno pompando come angeli: perché chiunque si permetta di avere qualche dubbio (per es. sui politici dietro il dissesto) viene subito tacciato di non essere un Angelo, di non essere lì a spalare.
    E i politici sono tutti lì "al vostro fianco" (in spirito, s’intende)…

    … ma non ti viene proprio nessun dubbio, cazzo? Un dubbietto piccolo-piccolo?

  • Cataldo

    I dubbi dell’articolo sono retorici, è evidente che la propaganda ossessiva ha cannibalizzato i volontari, intruppandoli nell’ennesima montatura mediatica.

    Non mi sorprenderebbe se un’analisi approfondita troverebbe un bel
    background di manipolazione ed indrottinamento, in parecchi questi angioletti che vanno a spalare con i bicchierini il
    fango della gestione suicida piddina della liguria, pronti ad essere cooptati nella "fucina" di nullità del PD.

    Queste operazioni mi ricordano da vicino, cosi come l’impianto "antiburocratico" le guardie rosse della rivoluzione culturale di Mao, per ora mancano i pestaggi fisici, sostituiti da quelli mediatici, ma ci siamo vicino, e non mi sorprenderebbe sapere che stanno addestrando una bella manovalanza adeguata ad infiltrare e disarticolare le proteste di piazza prossime in senso violento e catastrofico, ne sono perfettamente capaci, penso ad una versione aggiornata e riveduta dei "black bloc".

    Queste operazioni efferate di propaganda sono propedeutiche alla violenza sistematica ed alla repressione, come avremo modo di vedere nel giro di pochi mesi.

  • Cataldo

    Perchè ti senti in causa ?

    Intanto hai capito anche tu che "angeli del fango" è diventata subito una operazione mediatico-politica, uno sciacallaggio degno dei banditi ed assassini che si sono mangiati la liguria in questi anni.

    Purtroppo sei stato sfruttato, fattene una ragione, basta poco poco ad infiltrare un movimento spontaneo come quello dei volontari, quando si controllano ì media con il pugno di ferro come in Italia.

     

  • Hamelin

    Personalmente io li considero " Somari nel Fango" .

    Una volta la pala l’avrebbero usata per la schiena del sindaco , della giunta comunale e della regione .

    Con questi giovani dove vuole andare questo paese ?

    Sono sempre piu’ convinto che quando tutto scoppierà loro in faccia ci sarà una guerra civile tra poveracci .

  • MarioG

    Ha una discreta penna questa signora.

  • consulfin

    E la prima volta che vedo queste foto. In effetti mi sembrano un po’ "allestite". Quando lavoro in campagna, che ci sia il sole o il fango, neanche se mi impegno riesco a sporcarmi cosi.

  • Tetris1917

    a furia di buttare fango con post e penne avvelenate, ci siamo condannati all’impotenza e alla in-azione.
    Saranno pure iscritti al PD o a qualsiasi forma putrida di partito (compreso il m5s) ma questi ragazzi qualcosa di ancora positivo dentro (forse) ce l’hanno. Si fanno fotografare come in un set cinematografico? Ebbene, non sono cresciuti nell’epoca dell’apparire e dei selfie? Come dire: "i giovani anni 70 portavano i jeans a zampa di elefante", cose vuote insomma. Il demone della critica perpetua a tutto e a tutti, morde come un vampiro del 1500 (Jarmush docet). Detto questo: Travaglio da Santoro aveva ragione

  • makkia

    Forse stai esagerando sulla [organizzazione della] violenza pubblica: quella è roba per ideologie forti e condivise fino al fanatismo, con una "linea".
    Oggi è più efficente il nulla cerebrale, da riempire di volta in volta con l’ultima cazzata, che magari è il contrario esatto di ciò che si doveva dire il giorno prima.
    Quanto alla repressione, basta quello che già c’è (Digos e infiltrazione dei movimenti di protesta, con Eurogendfor dietro l’angolo).

    Piuttosto sull’organizzazione mediatica, volta appunto a riempire le menti vuote con la pietanza del giorno.
    Mi ricordo che, sulla scorta del panico conseguente la prima batosta presa contro il 5 stelle, è brevemente apparso un comunicato col quale alcuni piddini (della corrente che allora si compiaceva dell’inquietante nome "giovani turchi") rivendicavano di avere pronti "500 pretoriani del web" (brand altrettanto ambiguo, ma lo fanno apposta o sono proprio scemi?).

    500 attivisti votati (e magari stipendiati) a far casino su internet e socialnetwork ne possono fare di danni! Le rivoluzioni colorate si fanno con meno di così. Poi, certo, l’organizzazione e il coordinamento delle ONG di Soros è ben altra.

    … ma intanto l’avevano diramato, e da allora non se n’è più sentito niente.
    Vuota boutade per controbattere "la Rete di Grillo" o indiscrezione che era meglio non lasciar trapelare? Boh…

  • Cataldo

    Ci sono sempre stati infiltrati nell’ambito dei movimenti di protesta, ma credo che questo passaggio vedrà un ulteriore salto di qualità, non riusciremo mai a sopravvalutare il lavoro che si fa sulla repressione del dissenso in tutte le sue forme, o almeno non è ancora successo 🙂
    Anzi, ogni volta ci sono stati elementi che hanno portato la realtà a superare l’immaginazione, come dimostra volendo anche la manipolazione dei volontari a Genova.

    Sul livello di fanatismo, a mio avviso l’ideologia non è il fattore dirimente, quello che è decisivo è il livello di scollegamento con la realtà guidato dalla propaganda, e su questo siamo molto ben messi, pertanto il fanatismo presto assumerà anche da noi le forme efferate e tragiche che gli sono tipiche, coinvolgendo una vasta gamma di attori che non riescono a sottrarsi all’azione della propaganda.

  • Earth

    Ecco perche’ l’italia va al ramengo, anziche’ dare palate in testa a chi li ha ridotti cosi’, spalano il fango GRATIS al posto dell’ esercito.

    Qualcuno mi spieghi perche’ i politici dovrebbero cambiare quando cosi’ ci vanno solo a guadagnare senza conseguenze.
  • alsalto

    Ammazza. La Tampieri svapora fiamme tricolore da tutte le parti e che fa? Ti brucia il cappello piddino sugli angioletti, che e’ enorme, lo si vede ma non giustifica il fatto che anch’essa finisca per utilizzarli a fini altrettanto propagandistici.
    E stupisce pure chi li "sgrida" d’usar pale non sulle schiene ma per il fango…che e’? Istigazione alla violenza? Usatela voi la pala insanguinata, che c’e’? Non ci avete piu’ l’eta? Mai l’avete avuta. Non dico l’eta’ ma la pala. Pallisti da tastiera.
    Lasciate fuori i ragazzi, lasciate che siano ragazzi, avran tempo ad imbrattarsi pure loro ben peggio che non col fango.
    Invece di ringraziarli.
    Negli anni ’70 avevan le stesse facce, altrettanto eran belli e sempre lo saranno.
    Alla faccia dei racchioni tristi.

  • alsalto

    Se ne faccia una ragione, son belli per davvero, giovani ed inesperti fan ogni cosa per la prima volta e ne son entusiasti ed eccitati, poiche’ ancora per buona parte puri, mica come certi bidoni ossidati dal rancore.
    Ad attribuire ad altri le proprie mancanze si fa esercizio solipsistico.
    La imbracci lei la pala insanguinata.
    Ne fa il medesimo uso propagandistico di cui sopra.
    E’ sempre colpa di qualcun’altro, vero?

  • Hamelin
    Per quel che conta per me questi ragazzi possono fare cio’ che gli pare delle loro vite .

    Me ne son già fatto una ragione da parecchio .

    La purezza non giustifica la stoltezza .

    La Pala era una metafora . 

    Cosi’ come gli "angeli del fango " sono la giusta metafora perfetta di questo paese .

    Gente che lavora Gratis per mantenere e perpetuare gli errori di una Casta di Maiali che hanno rubato e continueranno indisturbati a rubare loro la vita .

    Questi ragazzi si accorgeranno ben presto di cosa serba per loro l’amorevole Stato Italiano ( soprattutto quando non troveranno mezzo lavoro e la paghetta e la pensione del nonno sarà finita ).

    L’unica cosa che mi consola è che i migliori hanno già lasciato il paese o stanno lasciando il paese a gambe levate .

    Se voi siete felici di essere affetti dalla Sindrome di Stoccolma in fondo son fatti vostri  ,  auguri !

  • alsalto

    Temo vi sia molta piu’ consapevolezza di quanto lei pensi in questi ragazzi.
    Inoltre sono frutto della societa’ che gli ha partoriti e cresciuti, quindi traiamone le giuste prefazioni prima di additarvi facili mancanze.
    La giovinezza e’ una malattia che passa da se’ con gli anni, dicono.
    Purtroppo aggiungo.
    In merito alle critiche dal vago profumo libertario che muove non posso che concordare ma e’ un discorsino complesso e non passa necessariamente attraverso, sopra o sotto questi giovani.
    Amichevolmente.

  • alsalto

    E ne ha una sola, tu immaginati un’oca che sarebbe in grado di fare.

  • cardisem

    Vorrei dire la mia.
    Avevo sentito i titoli di apertura del TG1: Grillo contestato o simili…
    Poi finalmente arriva il servizio e cosa ti vedo:
    un tizio, uno solo, orfano, che si mette ad attaccare Grillo, dandogli pure del Vaffanculo… che però non i cancellato, mentre viene censurato il Vaffa che Grillo dà ai giornalisti della RAI1

    Adesso, io NON sono quo un Grillino, e cerco di giudicare da un punto di vista neutro ed esterno…
    E subito mi chedo:
    ma quel cazzone infame e disonesto, al quale non avrei io avuto difficoltà a dirgli il fatto suo, se fossi stato presente, a quale titolo e per quale ragione si mette ad attaccare Beppe Grillo? Ha causato lui il disastro? Ne ha la benché minima responsabilità?
    L’attacco, per uno che non provenisse dal PD o non avesse un qualche interesse strumentale, era del tutto immotivato…
    O forse pretendeva che la manifestazione di Roma, al Circo Massimo, non si fosse tenuta e magari venisse sospesa per salire tutti sui pulman e andare a spalare a Genova? Per dormire poi tutti la notte a casa sua? O per aspettare cibi caldi dalla Caritas? Anche se una simile assurdità fosse pensabile, avremmo aggiunto ulteriori problemi a quelli già esistenti…
    Mi pare che da qualche parte o da qualcuno sia stata lanciata una simile idiotissima provocazione…

    Ormai siamo in guerra aperta, e per adesso questa guerra si combatte con l’uso dei media.

    La stessa notizia della presunta contestazione è stata poi riporta da un canale non RAI, dalla 7, che però ha detto essere stato Grillo contestato solo da «alcuni», cioè da quel cazzone che mi augura legga questo mio testo per sentirsi dire "cazzone” e “infame” in risposta al suo insulto a 9 milioni di italiani che hanno dato fiducia a Beppe…

    Certo, in politica bisogna saper resistere alle provocazioni e restare sempre calmi, lucidi e freddi…
    Ahimé, io non ho ancora imparato questa arte… Infatti, non ho mai fatto "carriera politica”…

  • alsalto

    aveva solo da risparmiarsi il red carpet

    stupido stupido alemanno, almeno, si sarebbe presentato c’a’ pala ‘an mano

    questo per rimanere in casa di fasci.

    due chiedono trasparenza al circo massimo e che fanno? Je la danno? No, li cacciano.
    Questo e’ cio’ che spaventa dei grilloidi, e’ che vogliono cambiar la vita a tutti come piace a loro, proprio come tutti gli altri, imponendoti le loro verita’
    a copli di banner pubblicitari dell’ammore.
    E stiamo sempre punto a capo.
    Qua il migliore ci ha la rogna.

    (A) pessempre!

  • cardisem

    Ho riletto l’articolo per cercare di capire alcune critiche che vengono mosse nei commenti.
    Cosa dice l’articolo?
    Che vi è stata una strumentalizzazione mediatica degli “angeli del fango”.
    Pare anche me…
    Il problema grave è di quelli (pochi) che hanno accettato di farsi strumentalizzare. In questo modo hanno vanificato qualsiasi valore il loro gesto potesse avere…
    Se gli autostrumentalizzati vengono da area PD, si guardassero allo specchio, prima di dare addosso al Movimento Cinque Stelle…
    Se fossi stato un cittadino genovese (mai messo piede in Genova in tutto l’arco della mia vita), certamente mi sarei adoperato per il bene comune… ma in silenzio, senza operazioni da sciacallaggio politico…

    Il problema principale resta per me il deficit di presenza del governo (del PD?):
    è mancata la prevenzione ed è mancata la tempestività del soccorso.
    Se l’Italia ha ancora un esercito, dove lo manda? In Afghanistan? Per fare opera "umanitaria”? Ma se non sono capaci di farla in Italia, a Genova, possiamo davvero credere che in Afghanistan facciano altro che i servi degli USA?

    Partendo da Genova, e dal suo fango, è il caso di meditare non sugli "angeli” dei fango, ma sui “diavoli” che hanno infangato qualsiasi cosa in Italia si muova e respiri.

  • SanPap

    Sono un angelo del fango, ma di quell’altro, quello di Firenze.

    Dovevo sostenere l’esame di Fisica I, non sapevo un belino e non sapevo come dirlo ai miei.
    Poi la televisione comincia a dire che volontari si stavano radunando a Firenze per dare una mano
    In un attimo decido di partire (e quindi esame di Fisica rimandato di almeno una sessione)

    Come arrivo a Firenze mi prendono le generalità e mi vaccinano; sicuramente contro il tetano, ma credo anche contro qualcosaltro, perchè passo la prima giornata su una branda dell’esercito a smaltire la vaccinazione.
    Sanno chi sono gli angeli di Genova, li hanno vaccinati ?

    L’indomani mi assegnano il compito: devo aiutare a svuotare una macelleria
    Le carni macellate, dopo due o tre giorni che stavano ammollo, completamente marce, putrefatte;
    mi danno due batuffoli di cotone, imbevuti di qualcosa, da infilare nel naso per non sentire troppo la puzza; ma si sentiva, eccome se si sentiva; l’ho sentita per mesi.

    Nei giorni successivi è andata meglio: mi hanno consegnati alcuni pacchi di carta assorbente, dovevo inserire i fogli assorbenti tra le pagine di alcuni libri, non di pregio erano atti notarili e giudiziari, del 1500.

    Ovviamente lì ho conosciuto un angelo, aveva l’iride così nera che non si distingueva dalla pupilla; occhi poco angelici, ma di un bello …

    Dopo alcuni anni ho ricevuto un diplomino di ringraziamento e l’avviso che l’antitetanica era scaduta, e se volevo potevo fare il richiamo.

    Tutto qui.

  • consulfin

    Tutto qui? Ma è bellissimo. A volte l’eterogenesi dei fini…

  • cardisem

    Non voglio dirti che non si possa criticare dentro il Movimento…
    Ho appena smesso di arrabbiarmi per un fatto interno e può perfino darsi che un giorno pure me "espellino”…
    Bisogna essere preparati a tutto dentro cresciuto non gradulmente ma di botto, con tante forze dentro che a fatica si mantengono insieme e che se non trovano presto una superiore sintesi finiranno con l’implodere…

    Dicendo che pur essendo (almeno finora)  "interno", ma ponevo da un punto di vista "esterno” per cercare di capire la presunta "contestazione” da parte di qualche "cazzone”… Una sola rondine non fa primavere… E credo quindi che la "contestazione” sia una creazione dei media… ma in realtà non abbia avuta nessuna consistenza…

    Per il resto tutto quello che vuoi…

  • Allarmerosso

    Angeli sto cazzo … 

    Ah comunque sarebbe bello leggere di qualcuno che parli ADESSO non fra 2 settimane 1 mese … di quello che accadrà a Genova in merito ai rifiuti .. vedrete quando saremo messi come Napoli cadranno tutti ( i giornalai) dal pero.  
  • alvise

    Cara Barbara, purtroppo non ho capito se sei di genova, io si. Se sei di genova alllora saprai di una notizia apparsa domenica 19-10 sul secoloxix (non so se su altre testate), per chi non è di genova la notizia è questa. Il comune ha alle sue dipendenze  700 cassaintegrati dell’Ilva pagati con soldi pubblici, adibiti ai servizi socialmente utili, più molti militari, vigili del fuoco, protezione civile, dipendenti del comune, ecc. Dove erano questi 700 adibiti ai servizi socialmente utili? A guardare la nuvole a casa loro. Allora mi chiedo, erano veramente necessari tutti questi angeli? Per carità, ben vengano più aiuti, ma se il sindaco, Marchese Doria, avesse utilizzato questi 700, più i militari, VVFF ecc ecc, siamo sicuri che questi angeli fossero stati utili? Non lo so, io so solo che a genova giunte di sinistra incapaci hanno fatto succedere di tutto. Da tener presente che l’alluvione di oggi, non ha colpito tutta genova, per lo meno non in modo così grave come è stata colpita l’area del torrente Bisagno (a genova non abbiamo FIUMI, come qualche istruito gornalista locale, chiama, non sapendo nemmeno che differenza c’è tra un FIUME ed un torrente) e del torrente Fereggiano, comprese le zone viciniori della stazione Brignole, fino alla foce dei torrenti. Un’area importante ma comunque piccola secondo l’estensione della città. Nel 70′ per esempio, fu colpita tutta genova intiera, nessun quartiere si salvò. Da ricordare che nel 2011 ci fu un’altra alluvione, e nel 2010 ci fu un’alluvione nel quartiere sestri ponente (questo le  Tv nazionali non lo hanno mai menzionato), quartiere dell’aereoporto di genova. Nel 2010 sestri fu semidistrutta, molte attività non hanno più riaperto. Quindi un lecito dubbio che questi bravi ragazzi siano stati uno strumento retorico della politica imbelle della mia città, è molto grande. Magari non trutti, ma ricordiamoci che genova ha una alta percentuale di elettori di sinistra??? I ??? stanno ad indicare se esiste ancora una sinistra, ma c’è ancora chi crede di esserlo, specialmente i vecchi rimbambiti come me (però io non sono un PDddino). Quando vado a fare attivismo in questo quartiere, che pure ci abito, mi pare di entrare nella gabbia dei leoni, ma malgrado tutto ci vado lo stesso, mi piace andare a rompere i coglioni a chi è più coglione di me..Infatti Sestri ponente fu definita "la piccola russia", pochi  genovesi lo sanno. Siamo messi proprio male. Gli unici angeli di cui avrebbe bisogno genova, come tutto il paese, sarebbero si gli angeli, ma angeli VENDICATORI

  • alvise

    Cara Barbara, dimenticavo. Il gerundio di burlare, è pure vergognosamente nato nel quartire Quezzi, a poche centinaia di metri dal Fereggiano, l’assassino di sei persone nel 2011. Io me lo ricordo bene il gerundio, quando ragazzo faceva da autista ad un prete della zona, perchè pur essendo io distante dalla mia zona di residenza, ero sempre a Quezzi, da quando smettevo di lavorare fino alla sera, ed alla domenica sempre. A genova circolava e circola una voce, che il gerundio (come mi piace) sia un ingegnere fallito, ricercatore elettronico per la società Elsag, che le uniche ricerche che poteva fare, era cercare il modo di far passare il tempo prima dell’ora di timbrare il cartellino. Questo a detta di chi vi ha lavorato vicino. Ma è risaputo che il clientelismo rosso a genova, è stato un clientelismo forte, forse più forte della sua antagonista storica, la DC.

  • alvise

    @ cardisem

    ti rispondo quì in modo che il post sia più visibile a tutti. Le tv, non so se mainsteam o oneste, non lo so, ma quello che so e che lo
    faccio vedere, è che Grillo invece, anche se non ha spalato era a raccogliere
    detriti nel fango,  però questo filmato non l’hanno fatto
    vedere. I denigratori hanno detto che ci è andato dopo essersi preso gli
    insulti, può darsi, ma io ho un’altra versione con una interpretazione diversa,
    e con una dialettica egualmente intelligente, e cioè Grillo, fu fermato perchè
    riconosciuto, insultato, infangato dello stesso fango di genova, e poi andò a
    ripulire. Questo è il filmato di cui penso che qualcuno non ha visto, Quindi la
    mia interpretazione dei fatti non ha niente di contradditorio, fila benissimo
    come quella dei suoi denigratori, uguale e contraria, ma io so che è giusta la seconda, quantomeno c’è il beneficio del  dubbio: http://goo.gl/LtnC8U

  • alvise

    La mia frase riferita a burlando "che le uniche ricerche che poteva fare, era cercare il modo di far passare il tempo prima dell’ora di timbrare il cartellino", era solo una battuta di cui non c’è riscontro. E quando dico che mi piace il gerundio, intendo dire la voce del verbo stesso che si presta al cognome del presidente, senza voler dileggiare, meglio precisare.

  • GiovanniMayer

    Caro Grayfox, in nome del 1893 ti consiglio di valutare bene i commenti di mattanza, makkia e cataldo e di rileggere con più attenzione l’articolo.

  • alsalto

    Cosa chiedevano i "due cazzoni" come ami appellarli tu?
    Te lo sei chiesto?
    E che ti sei risposto?
    …che erano dei cazzoni.
    Mapperpiacere.

  • alvise

    Appunto, ma sai, doria e burlando mica lo sapevano, l’Arpal mica li ha avvisati di questa nuova alluvione di rumenta. Nel frattempo il marchese se ne andrà a teatro e a Courmayeur, e burlando in galleria mazzini dai suo amici, a giocare a scopone