Home / ComeDonChisciotte / COME LA RUSSIA SI PREPARA ALLA GUERRA MONDIALE
16294-thumb.jpg

COME LA RUSSIA SI PREPARA ALLA GUERRA MONDIALE

DI THE SAKER

thesaker.is

Recentemente, ho postato un pezzo nel quale Provavo a smentire alcuni miti sulla guerra moderna.

Visto il numero di commenti ricevuti in risposta a questo post, ho da dire che i miti in questione sono ancora vivi e chiaramente non sono riuscito a convincere alcuni miei lettori.
Quello che oggi propongo è di guardare a ciò che la Russia sta veramente facendo per rispondere alla crescente minaccia dell`Occidente.
Prima di tutto è utile stabilire un contesto o, più precisamente, ridefinire il contesto nel quale opera la Russia.

Le Azioni dell`Occidente:

La prima constatazione che possiamo fare è la conquista di tutte le nazioni dell`Est Europa da parte della NATO.

Parlo di una conquista, perché è esattamente di questo che si tratta. Una conquista raggiunta con gli strumenti e le regole della guerra del ventesimo secolo. Questi si possono definire come “80% informazione, 15% economici, 5% militari”.

Si, lo so, quei bravi ragazzi dell` Est Europeo stanno solo sognando di essere assoggettati da USA/NATO/UE etc, e quindi?

Chiunque abbia letto il libro di Sun Tzu (Stratega dell`antica Cina i cui insegnamenti sono stati condensati in un libro chiamato “L`arte della guerra” N.d.T.) riconoscerà immediatamente questo desiderio di essere incorporati nella Borg anglo-sionista (Borg è una razza aliena, descritta nella serie di Star Trek, che è stata ridotta ad una specie di organismi cibernetici assimilabili a dei droni. N.d.T.).

Il “Borg” non è altro che il risultato della perdita di identità e di un complesso di inferiorità indotta anche senza l`uso di azioni militari.

Quindi non fa` nessuna differenza cosa le popolazioni locale pensino di aver ottenuto, ora sono soggette all`Impero e le loro nazioni fanno parte dell`Impero anglo-sionista.

Il Comprador locale (Comprador è un termine di origine Portoghese che indica il manager che gestisce business e interessi europei in Asia e nell` Est N.d.T.) si pavoneggia con gloria pensando che Loro siano ora accettati come pari dei nuovi Padroni (NATO/USA/UE N.d.T.) pensate solo a Poroshenko, Tusk o Grybauskaite. Questo dà loro il coraggio di abbaiare contro Mosca da dietro la recinzione della NATO. Buon per loro.

Seconda Considerazione: La colonizzazione dell’Ovest Europeo da parte dell`Impero.

Mentre la NATO si muoveva verso Est, nel frattempo gli USA assumevano un controllo sempre più profondo dell` Ovest Europeo, che ora è amministrato dall` Impero attraverso quello che l`ex sindaco di Londra ha definito come “una gelatina protoplasmatica di invertebrati striscianti” – burocrati senza faccia, à la Francois Hollande oppure alla Angela Merkel.

Terza Considerazione: l` Impero sta appoggiando creature semi-demoniache, le quali vanno da persone come al-Khattab sino a Nadezda Savchenko. La condotta che l`Ovest sta seguendo è molto semplice e chiara. Se c`è un antirusso noi lo sosteniamo. Questo piano d`azione è dimostrato dalla campagna di demonizzazione della Russia e di Putin che è, nella mia opinione, molto più isterica e grave di quella condotta durante la guerra fredda.

Quarta Considerazione: l`Occidente ha compiuto diverse azioni militari molto provocatorie, le quali includono il dispiegamento dei primi componenti di un sistema antimissile nell’ Est Europeo, il dislocamento di diverse forze di intervento rapido e il dispiegamento di divisioni meccanizzate.

La NATO ha ora un comando avanzato che può essere usato per il supporto e l`ingaggio delle forze di pronto intervento.

Cosa comporta tutto questo?

Per ora non molto, sul serio. Si, la NATO si è mossa sino ai confini della Russia in maniera molto provocatoria, primariamente in termini politici.

In termini militari, non solo è una cattiva idea (vedi QUI il cliché numero sei) ma il numero delle forze militari ora dispiegate può, nella migliore delle ipotesi, intercettare pochi missili (10-20 dipende dalle ipotesi). Le forze convenzionali che sono state dispiegate sino ad ora sono riconducibili alla misura di un battaglione (più o meno 600 soldati più le forze di supporto). Per ora, teoricamente non vi è nessuna minaccia militare per la Russia.

Quindi perché la Russia è chiaramente molto arrabbiata?

Perché le manovre condotte da USA/NATO forse sono il primo passo verso una serie di manovre di più larga scala che, con il passare del tempo, possono rappresentare una seria minaccia per la Russia.

Inoltre il tipo di retorica che scaturisce dall`Ovest non solo è di tipo militare e russofobo, ma è anche palesemente messianico.

L` ultima volta che l`Occidente ha avuto uno sfogo della sua millenaria “sindrome messianica cronica” (Seconda Guerra Mondiale N.d.T) la Russia ha perso circa 20 milioni (o 30) di persone.

I russi quindi, possono essere perdonati se seguono con attenzione ed interesse ciò che dice di loro la propaganda anglosionista.

I russi sono molto turbati per la ri-colonizzazione dell`Occidente europeo. Sono molto lontani i tempi in cui Charles de Gaulle, Helmut Schmidt o Francois Mitterand erano a capo del futuro europeo. Messi di parte i loro errori, questi uomini erano almeno dei veri patrioti europei e non semplici amministratori coloniali per conto degli USA.

La “perdita” dell`occidente europeo è un fatto che preoccupa la Russia maggiormente rispetto alla perdita delle ex-colonie dell`Unione Sovietica che sono ora colonie della USA. Perché?

Guardiamo alla Russia da questo punto di vista:

Tutti i russi vedono che il potere degli USA è ora in declino e che il dollaro, prima o poi, gradualmente o improvvisamente, perderà il suo ruolo di riserva primaria e di valuta di scambio nel pianeta (questo processo è già iniziato). Quindi, a meno che gli USA non trovino un modo di cambiare le dinamiche internazionali, l`Impero anglo-sionista collasserà. I russi credono che gli americani stiano facendo del loro meglio per usare le tensioni generate con la Russia al fine di ravvivare una dormiente guerra fredda versione 2 e, nella peggiore delle ipotesi, iniziare una guerra vera in Europa.

Quindi l`impero declinante ha un bisogno vitale di una grande crisi, un Occidente smidollato è incapace di prendere posizione per tutelare i propri interessi. Un servile Est europeo che sta iniziando a trasformarsi in un gigantesco campo di battaglia tra Est ed Ovest. Una retorica russofoba e messianica che fa` da sfondo ad un crescente dispiegamento di forze militari nei pressi dei confini Russi.

C`è qualcuno che è veramente sorpreso che la Russia prenda sul serio, molto sul serio, questo scenario, anche se ora la minaccia militare è quasi inesistente?

La reazione russa:

Andiamo ora ad esaminare la reazione russa verso l`Impero.

Primo: i russi vogliono essere sicuri che gli americani non s`illudano di poter iniziare una guerra su larga scala in Europa come la seconda guerra mondiale dove gli americani subiscano pochi ed insignificanti attacchi sul loro suolo.

Dato che una guerra su larga scala in Europa minaccerebbe seriamente l`esistenza dalla Russia sia come nazione che come stato, i russi stanno prendendo delle misure per essere sicuri che, se questo accadrà, gli USA pagheranno un prezzo immenso per tale attacco.

Secondo: i russi stanno evidentemente assumendo che nell’ immediato futuro potrebbe concretizzarsi una minaccia convenzionale dall`Occidente.

Stanno quindi prendendo delle misure per far fronte a tale minaccia.

Terzo: dato che gli USA sembrano molto determinati nel dislocamento di sistemi anti missile non solo nell`Europa ma manche nell`estremo Est Europeo, i russi stanno prendendo misure sia per sconfiggere che per bypassare questi sistemi.

Lo sforzo russo è vasto e complesso e copre quasi interamente ogni aspetto della pianificazione delle forze armate. Ci sono comunque 4 esempi che, io penso, illustrano in maniera esaustiva la determinazione russa per la quale un altro 22 giugno 1941 non accada nuovamente.

  • La ri-creazione della Prima Guardia corazzata (in attuamento).
  • Il dispiegamento del sistema missilistico Iskander-M (completato).
  • Il dispiegamento del Sarmat ICBM (in corso).
  • Il dispiegamento del Sistema strategico di siluri Status-6

La ri-costituzione della Prima Guardia corazzata. (1TGA)

E` difficile da credere, ma tra il 1991 e il 2016 la Russia non aveva una forza militare (equiparabile ad una divisione o più grande) nel distretto militare occidentale.

Poche brigate, reggimenti e battaglioni che erano denominati un “Esercito”, per farla semplice la Russia semplicemente non credeva che ci fosse una minaccia concreta da parte dell`Occidente. Di conseguenza non si preoccupava di dispiegare alcuna forza militare di rilievo per difendere da una minaccia non esistente.

Questo dovrebbe dirvi tutto riguardo al piano russo di invadere l`Ucraina, Polonia e Paesi Baltici:

questo non ha assolutamente nessun senso. Ma ora le cose sono drammaticamente cambiate.

La Russia ha ufficialmente annunciato che la Prima Guardia Corazzata (una formazione di prestigio e molto simbolica storicamente).

Questa Guardia includerà la quarta guardia corazzata “Kantemirov” e la seconda Guardia di fucilieri motorizzati “Taman” , la sesta brigata di corazzati e la ventisettesima Guardia motorizzata di fucilieri “brigata Sevastopol” e molte unita` di supporto.

Il quartier generale di questa armata sarà collocato a Odinstovo, nella periferia di Mosca.

Attualmente questa armata e` equipaggiata con carri armati da guerra T72B3 e T-80. Questi comunque verranno rimpiazzati con i nuovi e rivoluzionari T-14 Armata Tank mentre i veicoli della fanteria e i veicoli corazzati di trasporti saranno rimpiazzati dai nuovi APC e IFV. Questi veicoli saranno protetti dai cieli dal Mi-28 e da Ka-52 elicotteri di attacco. Se non si commetteranno errori, questa sarà una grande forza armata, esattamente quella che bisogna impiegare per distruggere le forze di attacco nemiche. (1TGA era già presente nella battaglia di Kursk).

Sono abbastanza sicuro che quando il 1TGA sarà completamente organizzato, diventerà la più forte formazione corazzata tra gli Urali ed il Baltico ( specialmente in termini quantitativi).

Se la tensione continuerà o peggiorerà i russi potrebbero potenziare questa armata in una “Shock Army” con una mobilità maggiore e specializzata nel penetrare in profondità nelle difese nemiche.

Il Dispiegamento dello Iskander-M , Sistema missilistico tattico.

Il Nuovo sistema missilistico Iskander-M è un’ arma formidabile da qualsiasi punto di vista. Tecnicamente è un sistema a corto raggio (sotto i 1000 km di raggio, lo Iskander-M ha un raggio ufficiale di 500 km), può anche lanciare dei missili R-500 che hanno la capacità di colpire bersagli a medio raggio (sopra i 1000 km i R-500 hanno un raggio di 2000 km). Questo sistema è molto preciso e detiene avanzate capacità anti balistiche. Esso vola a velocità ipersoniche ed è praticamente non localizzabile sul terreno (qui maggiori dettagli). Questa tipologia di missile sarà impiegata nella distruzione di unità ed equipaggiamenti che la NATO ha dislocato nell`Est Europa e se necessario aprirà la strada per la 1TGA.

Il dislocamento del Sarmat ICBM

Né la 1TGA, né il sistema Iskander-M, minacceranno in alcun modo il territorio USA.

La Russia comunque aveva bisogno di un’ arma che potesse incutere timore e colpire il Pentagono e la Casa Bianca nello stesso modo i cui il famoso RS-36 Voevoda (noto anche come SS-18 “Satana” nella classificazione USA) aveva fatto durante la guerra fredda. Il SS-18, il più potente sistema ICBM che sia stato mai realizzato era abbastanza spaventoso. Il RS-28 “Sarmat” (SS-x-30 secondo la classificazione NATO) porta il terrore ad un nuovo livello.

Il Sarmat è stupendo. Sarà capace di portare 10-15 testate MIRV che verranno rilasciate in una traiettoria suborbitale chiamata “Depressa” e rimarranno manovrabili anche a velocità ipersoniche.

Il missile non dovrà per forza seguire la traiettoria che passa sopra al Polo Nord ma sarà capace di colpire qualsiasi bersaglio in qualsiasi parte del pianeta con qualsiasi traiettoria.

Tutti questi elementi combinati insieme fanno del Sarmat un’ arma impossibile da intercettare.

Il Sarmat sarà in grado di portare testate convenzionali IU-71 per un ”Colpo cinetico” che può essere utilizzato per colpire obbiettivi fortificati in un conflitto non-nucleare.

Questo sarà eseguito con una eccezionale precisione delle testate Sarmat che, grazie alla cortese fuga di notizie dei Russi, avrà una precisione di 10 metri. (Come riportato nell`immagine sottostante)

Sarmat MIRV CEP

I Silos dei Sarmat saranno protetti da “delle misure di protezione uniche” che includono 100 cannoni capaci di sparare una “nube metallica” di quaranta mila proiettili da 30mm ad una altitudine sino a 6km.

I russi stanno anche pianificando di proteggere il Sarmat con i loro nuovi sistemi di difesa aerea S-500.

In fine i tempi di preparazione di questo sistema saranno al di sotto dei 60 secondi grazie ad un sistema altamente automatizzato. Questo significa che il Sarmat sarà invulnerabile nei Silos, durante il volo e nella fase di rientro in atmosfera.

E` interessante notare che mentre gli USA facevano un gran baccano attorno al loro sistema pianificato di “Attacco globale”, i russi avevano già iniziato a realizzare la loro versione.

Il Dislocamento degli Status-6, Siluri Strategici.

Ricordate la pianificata “fuga di notizie” dello scorso novembre, quando i russi hanno inavvertitamente mostrato ai media il siluro super segreto ?

Qui la (in) fame diapositiva:

Status6-2015

Quello che viene mostrato qui è un “veicolo autonomo subacqueo” che ha avanzate capacità di navigazione ed un controllo remoto gestito da un modulo di comando.

Tale veicolo può immergersi sino ad una profondità di 1000 m ad una velocità di 185 km/h ed ha una portata di 10’000 km. Questo sistema viene lanciato da dei sottomarini speciali.

Lo Status-6 può essere utilizzato per colpire aerei da trasporto militare, Basi militari (specialmente le SSBN) e, negli scenari peggiori, può essere usato per il trasporto ed il lancio di Bombe al cobalto altamente radioattive. Capaci di disperdere il loro contenuto su una vasta porzione di territorio.

Il Sistema Status-6 sarebbe una nuova versione del siluro T-15 che avrebbe una lunghezza di 24 metri una larghezza di 1.5 metri ed un peso di 40 tonnellate capace di trasportare una testata da 100 megatoni che sarebbe 2 volte più potente di ogni ordigno mai detonato, la bomba sovietica Czar-bomb (57 Megatoni). La bomba di Hiroshima era solo di 15 kilotoni.

E` da tenere a mente che la maggior parte delle città statunitensi si trovano sulla costa rendendole molto vulnerabili da un attacco sferrato con questo sistema di siluri.

Sakharov aveva proposto la “Tsunami Bomb” oppure il nome di Status-6.

Come per gli altri sistemi sopracitati, lo Status-6, data la velocità e la portata, è quindi un sistema invulnerabile e non localizzabile.

Valutazione:

Non c`è niente di nuovo nei sistemi che abbiamo appena elencato ed i militari USA lo hanno sempre saputo.

Tutti i sistemi anti balistici degli USA sono sempre stati una truffa finanziaria, dalla “Star Wars” di Regan al “Anti Iran ABM” (ABM sistema anti balistico N.d.T.) di Obama.

C`è un fatto che rende gli ABM suscettibili ad una saturazione del territorio. Supponiamo di avere un numero X di missili ABM che proteggono una determinata area Y da un numero X di missili nemici.

Quello che bisogna fare è di saturare solo una piccola porzione dell`area Y con molti missili veri e falsi missili lanciando simultaneamente nel settore che il ABM protegge, rendendolo così vulnerabile in altri settori dell`area Y.

Vi sono molte altre misure che i russi possono utilizzare. Possono mettere un singolo sottomarino con SLBM nel lago di Baikal rendendolo così invulnerabile. In Russia ci sono già diverse discussioni su questa strategia.

Un’ altra opzione sarebbe quella di riattivare il “sistema mobile antimissili su rotaia” sovietico.

Ci vuole fortuna per poterlo localizzare nell`immensa rete ferroviaria russa. Come possiamo notare i russi hanno un sacco di misure efficaci ed economiche che possono adottare.

Vuoi che ne aggiunga un’ altra?

Sicuro!!

Prendiamo in considerazione il sistema dei missili da crociera Kalib che abbiamo visto in azione in Siria.

Sapevi che i Kalib possono essere lanciati da un container come quelli che si usano per il trasporto di merci? Guarda il seguente video per farti un idea:

Ricorda soltanto che i Kalib hanno un raggio di azione da 50 km sino a 4000 km e possono essere equipaggiati con testate nucleari.

Quanto sarebbe difficile per la Russia lanciare questi missili da una posizione molta vicina alle coste USA? Oppure mantenere un paio di container a Cuba o in Venezuela?

Questo sistema Kalib e` talmente intercettabile che i russi potrebbero lanciare un missile dalle coste dell` Australia e colpire la stazione della NSA ad Alice Spring e nessuno lo vedrebbe arrivare.

La realtà è che l`idea che gli USA possano innescare una guerra con la Russia (o la Cina) e non pagarne le conseguenze sul suolo Statunitense è assolutamente ridicola.

E quando sento i politici Occidentali fare dei discorsi pazzeschi penso che loro si stiano dimenticando di un fatto questo fatto innegabile. Francamente anche le minacce di mettere un missile là, un paio di battaglioni qua` è come se l`Impero non si rendesse conto che punzecchiare un orso quando hai solo un coltellino in tasca è una pessima idea.

A volte la reazione dei politici occidentali mi ricorda quelli che cercano di rapinare una stazione di benzina con una pistola di plastica e poi rimangono sorpresi se la polizia o il proprietario gli sparano contro.

Queste cose sono una forma di “Suicidio per mano dei poliziotti” che non finisce mai bene per quelli che tentano di farla franca.

Certe volte le cose vengono dette direttamente ed ambiguamente: i politici Occidentali è meglio che non credano nella loro tracotanza imperiale. Sino ad ora tutte le loro minacce hanno portato ad una risposta verbale della Russia ed ad una programma russo di larga scale per la preparazione alla terza guerra mondiale.

Come ho scritto molte volte i russi sono molto spaventati dalla guerra e possono cambiare la loro strada a costo di evitarla.

Ma loro sono anche pronti ad affrontarla. Molte volte gli europei hanno affrontato la Russia negli ultimi 1000 anni ritrovandosi in una guerra che non immaginavano neanche nei loro incubi peggiori. Ecco perché i russi dicono “La Russia non inizia le guerre, le conclude e basta”.

C`è una differenza abissale nel modo in cui la Russia vede la guerra e gli Occidentali la vedono.

Nell`occidente la guerra è una continuazione delle politiche con scopi diversi. Per i Russi è una spietata sopravvivenza.

Dai un’ occhiata ai generali dell`Occidente, sono degli educati manager, molto più simili a quelli di aziende e corporation o per meglio dire boss della Mafia.

Guarda i generali russi (per esempio durante la parata del giorno della Vittoria a Mosca)

In comparazione con i colleghi occidentali loro sembrano quasi brutali, perché sono dei killer spietati e calcolatori.

Non intendo questo in modo negativo, molto spesso sono individui onorabili e uomini gentili, e come ogni buon comandante hanno a cuore i loro uomini e amano la loro nazione. Si trovano all`interno di un business che non è quello della continuazione di una politica, la quale ha altri scopi, ma è quello di sopravvivere a qualsiasi costo.

Non si può giudicare un militare o una nazione dal modo in cui si comporta quando trionfa, quando è sull` offensiva per sconfiggere i nemici. Tutti gli eserciti sembrano buoni quando stanno vincendo.

Non puoi giudicare un esercito o una nazione durante i loro periodi bui, quando le cose sono orribili o le situazioni catastrofiche.

Questo è il caso del 1995, quando il regime di Eltsin aveva ordinato ad un esercito mal organizzato, vestito, equipaggiato, demoralizzato di prendere Grozny ai Ceceni. Era un inferno in terra.

Qui di seguito ci sono alcuni spezzoni del generale Lev Rokhlin in un posto di comando a Grozny.

Era esausto, sporco come i suoi soldati. Guarda soltanto la sua faccia e la faccia dei soldati vicino a lui. Questo e` come si presenta l` armata russa tradita da chi siede al Cremlino e disprezzata dalla sua popolazione. (Mi dispiace ricordarlo qui, ma nel 1995 la popolazione russa sognava solo McDonald e Michael Jackson )

Puoi immaginare il generale Wesley Clark o David Petreus che combattono come hanno fatto questi uomini?

Guarda questo video del generale Shamanov mentre leggeva la legge sulla rivolta a un politico locale della Cecenia (è non c`è bisogno di tradurlo)

Shamanov è oggi il comandante in capo delle forze aviotrasportate (vedi foto) il cui numero è stato raddoppiato da Putin portandolo a circa 72’000 unità, qualcosa che avevo già menzionato in articoli precedenti come qualcosa di rilevante se comparato con il tiepido aumento delle forze Nato (leggi il suicidio della UE tramite la negazione della realtà) per farti un’ idea di cosa siano le forze aerotrasportate russe leggi qui .

FINE PRIMA PARTE

The Saker

Fonte: www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2016-05-28/how-russia-preparing-wwiii

28.05.2016

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da HAMPSICORA

Pubblicato da Davide

  • totalrec

    Non voglio apparire ingrato verso chi dedica parte del suo tempo libero a tradurre articoli per questo sito, ma non si può non notare che la traduzione di questo interessantissimo pezzo di The Saker è zeppa di errori ortografici e sintattici, di fraintendimenti, di "NdT" non necessari che interrompono inutilmente la lettura, fino al punto di rendere l’insieme pressoché illeggibile. Capisco che è cattiva educazione fissare le gengive del caval donato, ma – già che uno ha scelto di sua spontanea volontà di lavorare gratis – davvero non si riesce a prestare un po’ più di attenzione al lavoro che si svolge?  

  • Tao

    Gianluca, puoi contattarmi a questa mail comedonchisciotte@yahoo.it ?

    Grazie

    Davide

  • PietroGE

    Visione russocentrica del mondo. The saker dimentica che ci sono altre potenze nel mondo, ad esempio la Cina. Queste analisi andavano bene durante la guerra fredda, ora sono obsolete. Gli USA non hanno fatto la guerra all’URSS quando i missili sovietici erano a 5 minuti da Washington, la fanno adesso? Per difendere chi, i polacchi? I georgiani? Per il Donbass?

    E poi che cosa sarebbe  la “sindrome messianica cronica” ?

  • AlbertoConti

    Gli USA cercano la rissa con la Russia per difendere se stessi, non dall’aggressione militare russa, che non esiste, ma dal default finanziario loro, che non dipende certo dalla Russia, se non per il fatto di esistere come realtà economica marginale, come tanti altri Paesi extra-atlantici.

    Perchè proprio la Russia? Perchè è l’unica a poter rispondere militarmente oggi stesso, ed è il maggior ostacolo ad una prossima agressione alla Cina, il vero competitor economico degli USA.

  • annibale51

    Siete così sicuri che  i sionisti non siano anche di là?…Secondo me la cosa    PIU’  INTELLIGENTE  che può fare la Russia per i prossimi decenni per fregare l’ Occidente, ma fregarlo veramente, sarebbe quella di favorire l’ immigrazione dei Giovani Europei. Non i balordi, non i ricchi, bensì gli onesti, i volenterosi, coloro che qui in Occidente si sentono privi di lavoro o sottopagati, comunque in trappola. Dare loro un futuro certo in cambio di un giuramento di fedeltà. Con gli spazi immensi e spopolati che si ritrova la Russia farebbe un affare. Il suo PIL aumenterebbe mentre quello dell’ occidente diminuirebbe in misura doppia…Le armi, i missili? Se non si usano è meglio…

  • giannis

    Bell ‘ articolo

  • venezia63jr
    Annibale, vedo che progredisci, anche tu hai capito che e’ inutile
    sparare cifre e vantare potenza se poi serve solo a far scannare
    gli stupidi occidentali e intanto la quinta colonna si frega le mani pensando
    che senza rimetterci la pelle possono fare affari e alla fine rimasti
    soli, comandare.
  • Cataldo

    Serve anche una analisi russocentrica, per capirci qualcosa o almeno provarci.

    La sindrome messianica è una espressione di sintesi degli elementi fondanti il substrato ideologico delle politiche di potenza occidentali, oggi si articola a partire dall "eccezionalismo" USA, per arrivare ai bombardamenti umanitari.

  • Gracco

     "Gli USA non hanno fatto la guerra all’URSS quando i missili sovietici erano a 5 minuti da Washington, la fanno adesso?"

    ma è proprio perché non ci sono più  missili sovietici  a 5 minuti da Washington (mentre quelli della Nato sono a 5 minuti da Mosca) che gli Usa hanno la maledetta tentazione di scatenare il primo colpo! Altro che "russocentrismo"…
  • mda1

    tutto per non scrivere la parolina taboo: E.B.R.E.I.
    che controllavano totalmente l’urss e che controllano un bel pò di russia oggi.

  • Truman

    Ho dato una sistemata.

  • PietroGE

    Mmm, definizione interessante ma un po’ ristretta. Il messianismo era presente nel marxismo e nella ideologia sovietica prima di Stalin e del "socialismo in un solo Paese". Non era presente nel nazismo perché lì mancava il carattere universale. È presente, ma direi in forma decrescente a partire dagli anni ’80, negli USA : God’s own country. Dopo il disastro della esportazione della democrazia nei Paesi islamici, vedo però questo messianismo in ritirata confusa e disordinata.

    Trump, sempre che riesca a fare quello che vuole fare, segna un po’ il ritorno alla ideologia dell’ "America first". Se venisse eletto , sarebbe una sconfitta bruciante per i neocon e i messianici. La Clinton invece sarebbe solo una front woman per i poteri forti e le lobby finanziarie. La parola "messianica" è sprecata per un tipo del genere.

  • RenatoT

    devo ammettere che diverse volte mi sono inchiodato pure io… 

    Un grazie allo staff di CDC sempre e comunque 😉
  • yakoviev

    Per la precisione: la bomba di Hiroshima sviluppò una potenza di 13 kilotoni (anche se era stato calcolato dovessero essere 20 kt), una cifra molto ma molto lontana dai 15 megatoni (!) erroneamente scritti nell’articolo.

  • venezia63jr

    Quinta colonna non basta?

  • Truman

    Ok, grazie, ho corretto l’unità di misura errata. Sul valore preciso ho visto che circolano varie stime e comunque il valore fornito dal Saker appare ragionevole.

  • yakoviev

    Si, non avevo capito che era un mero errore di traduzione, sennò avrei lasciato perdere.

  • Gracco

    Cos’è, un acronimo? Sta per…?

  • Gracco

    Cos’è, un acronimo? Sta per…?