Home / ComeDonChisciotte / CHRISTINE LAGARDE- FMI : PEGGIO VA, MEGLIO E'
16200-thumb.jpg

CHRISTINE LAGARDE- FMI : PEGGIO VA, MEGLIO E'

FONTE: ZEROHEDGE.COM

“Quando il mondo che gira intorno al FMI va male, a noi va molto bene. E’ proprio allora che noi cominciamo a diventare estremamente attivi perché prestiamo soldi e ci guadagnamo con gli interessi e con tutte le altre voci, quindi la nostra istituzione prospera, va bene.” ” Invece quando le cose vanno bene, e ci sono anni di sviluppo come – ad esempio – fu nel periodo 2006-2007, per il FMI le cose non vanno bene, non solo finanziariamente”.

Quando in passato abbiamo scritto che sulla base di una trascrizione di Wikileaks, il governo greco aveva capito che “c’era stato un sintomatico tentativo del FMI di ricattare Atene – minacciando un possibile blocco del credito – per costringerlo a cedere sui tagli alle pensioni, che non voleva approvare” l’articolo ha subito fatto il giro del mondo. Anche se non è ancora stato chiarito se il FMI abbia davvero fatto questa implicita minaccia, ci troviamo a riflettere sul motivo per cui ci sia stato tanto interesse e tanta sorpresa da parte del pubblico in generale sul fatto che il FMI avrebbe potuto abbassarsi a tal punto, anche per i suoi normali standard: usare una nazione di 11 milioni di persone come cavie da laboratorio su cui fare esperimenti politici.

Ma perché tutta questa sorpresa?

Ecco la trascrizione di una intervista di Aprile 2012 rilasciata dalla Lagarde alla Wharton school della U di Penn , nientemeno lo stesso Presidente del FMI, Lagarde, ammise che per il Fondo Monetario Internazionale “prospera” nei momenti in cui il mondo “va male” e che per considerare l’azione del FMI “sostenibile ” lo stesso fondo deve essere “molto vicino alla base della sua clientela “.

Ha aggiunto che “quando il mondo va bene e ci sono anni di crescita” come avvene nel 2006 e nel 2007, per il FMI gli anni non sono buoni finanziariamente e non solo”.

Va da sé che l’unica prerogativa della Laguarde, come il Direttore Generale del Fondo Monetario Internazionale è quello di assicurarsi che ” il FMI vada bene”.

L’intervista si conclude dicendo “dobbiamo essere in grado di inventare e di reinventarci in tanti modi.” E’ successo che uno di questi tanti modi di reinventarsi di fronte a “un cliente” sia stato registrato da un nastro.

Ecco la parte interessata:

Knowledge@Wharton: Tra le tante cose che fate, cosa la appassiona di più? Cosa le piacerebbe veramento far succedere? Può parlare anche di una piccola cosa, non deve essere necessariamente qualcosa di importante. Cosa anima veramente il suo cuore?

Lagarde: E’ piuttosto complicato. Credo che questa sia una cosa importante … che questa sia la mia vera preoccupazione. Vedete, questa è una istituzione molto affascinante perché è completamente controcorrente: “Quando il mondo che gira intorno al FMI va male, a noi va molto bene. E’ proprio allora che 0noi cominciamo a diventare estremamente attivi perché prestiamo soldi e ci guadagnamo con gli interessi e con tutte le altre voci, quindi la nostra istituzione prospera, va bene.”

” Invece quando le cose vanno bene, e ci sono anni di sviluppo come – ad esempio – fu nel periodo 2006-2007, per il FMI le cose non vanno bene, non solo finanziariamente”.

Questa istituzione è un affascinante mix di quasi tutti i paesi del mondo che – per essere sostenibile – deve avere come obiettivo, trascendere tutte le rispettive politiche e strategie nazionali ed essere molto agile, sempre in contatto con i paesi aderenti, con la base della clientela, se vogliamo chiamarla così. Dobbiamo saperci inventare e reinventare in molti modi. Così, come stavo spiegando come stia cambiando il sistema di sorveglianza da bilaterale a multilaterale, se mettiamo a fuoco qualcosa più da vicino, vediamo che tutto è olistico – tutto è correlato – e questo è esattamente quello di cui stiamo parlando.

Fonte: http://www.zerohedge.com/

Link: http://www.zerohedge.com/news/2016-04-02/imfs-christine-lagarde-when-world-goes-downhill-we-thrive

2.04.2016 A

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • sotis

    A guardarla sembra vegana invece  si tratta di altro….. basta avere un po’ di fantasia.

  • AlbertoConti

    FMI = USA = stato canaglia. La guida francese è perfetta per dare quel tocco di classe in più che non guasta. Si sà, la Francia ha più sapore!

  • bstrnt

    No! Stando a David Icke è rettiliana!

  • annibale51

    Ma, dico io un bel missile per la signora quando è in riunione al FMI con il consiglio di amministrazione no? Un drone impazzito, un attacco suicida, un false flag, una bomboletta puzzolente…qualcosa insomma. Ma chi vogliono prendere in giro sti banchieri? Eddai!

  • searcher

    Lo pensato prima di leggerti!…secondo me ha pienamente ragione david icke

  • rossland

    Mica ti vogliono "prendere in giro", vogliono propiro fotterti. Col tuo consenso e con la tua partecipazione attiva.
    Gli squali sono animali poco avezzi alle burle: ossessionati dalla bulimia che li spinge a ingoiare tutto ciò che trovano per mettere su grasso.
    Ecco, forse bisognerebbe pensarli davvero "rettiliani", qualunque cosa voglia dire.
    Sarebbe più facile avere le istintive reazioni che abbiamo di fronte a una minaccia…

  • mystes

    Giusto insegnamenti dei "Protocolli dei Savi di Sion".

  • ilsanto

    No ma che rettiliani e complotti è una persona normale che ha detto un fatto elementare e non vedo dove sia lo scandalo, piantiamola di pensare che siano extraterrestri invincibili sono istituzioni e persone normali che magari vanno chiuse o quantomeno non utilizzate.

    Del resto è anche vero che con la globalizzazione andiamo sempre più verso un governo mondiale e che tutte queste strutture ne sono l’anticipazione, vero anche che magari non tutti gradiscono il percorso ma forse il cittadino normale non vedrebbe la differenza mentre per i politici e burocrati nazionali è questione di vita o di morte visto che diventerebbero inutili.
    Ecco allora che vengono fuori dei gallinacci che iniziano a strillare dalle valli bergamasche sull’indipendenza della padania etc. Cioè in un mondo dove esiste una Cina, una Russia, gli USA questi per avere un posto al sole irretiscono i poveri valligiani dicendo che l’Italia non va bene ci vuole una padania o magari un veneto o magari solo bergamo purchè ci sia un posto per comandare e gestire un po di soldi che oramai sappiamo che fine fanno. E guarda caso non restano nelle valli ma vanno all’estero.
  • Tao

    Credo carnista. E’ assetata di sangue

  • pierodeola

     CHRISTINE LAGARDE- FMI : "PEGGIO VA, MEGLIO E’ "

    la voce dell’America.

  • RedLizard

    Beh, allora la Signora Lagarde sarà al settimo cielo, visto che il mondo va talmente male da costringerla ad autorizzare l’Ucraina a non onorare i suoi debiti. Con buona pace di tutti i paesi africani e asiatici che negli scorsi anni si sono strangolati per restituire i prestiti del FMI. Chi sarà il prossimo graziato? Turchia? Estonia Lettonia Lituania? Polonia? ci faccia sapere… 

  • AlexFocus

    In napoletano un moto dell’anima a riguardo di questo demone in gonnella farebbe così: "Puozza passà ‘nu guaio ‘mieze ‘e cosce" che tradotto in italiano potrebbe essere "Possa tu avere un malanno grave la dove non batte il sole"…
    A parte la nota pittoresca, ripeto quel che ho avuto modo di sottolineare in un recente incontro a Napoli con Giulietto Chiesa (Dio ce lo conservi!) e che ho anche avuto modo di ribadire col prof. Francesco Cianciarelli (auritiano doc) ed ho ritrovato in un articolo dello stesso Cianciarelli su Chiesa Viva n. 492, cioè "siamo in piena emergenza spirituale".
    Questa espressione mi è sorta pian piano, a partire dal discorso di Putin a Valdai il 19 settembre 2013, in cui egli si appellava alla forza del popolo russo per "combattere una guerra non tanto materiale quanto spirituale" contro i demoni Uccidentali della NATO. Sì, noi italiani, purtroppo, oggi siamo dalla parte sbagliata, quella dell’avidità, dell’egoismo, della solitudine, di Mammona (cioè dell’oro nella sua lotta contro il sangue dei popoli).
    E questa battaglia è cominciata nel 1694, anno di creazione della banca d’Inghilterra da parte dello schifoso Amschel Rothschild, inventore del debito pubblico come arma di conquista di stati e di popoli , per svuotare di sovranità i primi e rendere schiavi i secondi.
    Ora ci siamo, anche Paul Krugman e Nouriel Rubini ci avvisano che non rimangono molti anni (4, 5, max 6) prima che la bolla dei 3’000 trilioni di subprime (cioè le balle di merda sparse in tutto il mondo) su cui si regge il satanico governo americano si sgonfi, trascinando tutte le economie reali in una spirale di crisi al cui confronto quella del 1929 potrebbe sembrare una tempesta in un bicchiere d’acqua.
    La soluzione è uscire dalla NATO, sganciarsi dall’UE (non dall’Europa dei Popoli), cacciare dal nostro sacro suolo BM, FMI, Equitalia e tutti gli altri parassiti statali e para-governativi, denunciare la falsità, la truffa di un debito pubblico illegale, immorale, non dovuto per il signoraggio, per l’anatocismo, per la follia economicista di cui tutti gli attori principali sono complici consapevoli (certo non lo sono le vittime, altrimenti insorgerebbero con forconi, pietre, bastoni, persino con le nude mani).
    Non c’è più molto tempo, concordo con Giulietto Chiesa, e bisogna fare la rivoluzione, ma prima si deve raggiungere la consapevolezza di quel che ci stanno facendo e poi incavolarsi coi bastardi nazionali ed esteri che ci stanno massacrando.

  • sfruc

    Questa signora tanto chic (o sciccosa, come usa adesso nel nuovo idioma para-italiota) ha un nome rivelatore, nomen omen: Lagarde è La garde, "la guardia". Letteralmente. E’ il cane da guardia. Ma molto chic e con borsetta di Vuitton. 

    Inoltre, sempre seguendo il significato della parola francese garde, è anche un’addetta alla custodia. Un agente di custodia. Ossia un secondino, seppur in elegante tailleur parigino. Non c’è che dire, un nome un destino. 
    Eppure, ella è anche Cristina – o cristiana, i termini sono semanticamente equivalenti. Volete saper perché? Ma è ovvio: lei assolve (con eleganza) al suo compito (per conto terzi) di cane da guardia e di secondino solo e unicamente per carità cristiana. Perché ci vuole bene e perciò ci tiene tanto alla cristiana rieducazione dei reprobi, i peccatori-debitori – i due termini sono sinonimi in tedesco, in francese non ancora. 
    Certo, una con un nome così è proprio nata per quel ruolo. Chissà quanto ne sono fieri i genitori. La guardia cristiana: che meraviglia! Militia Christi ne sarà orgogliosa anch’essa.