Home / ComeDonChisciotte / CHI E' MAX STIRNER ?

CHI E' MAX STIRNER ?

DI GIANLUCA FREDA
Blogghete !

Che sul blog di Grillo la libertà d’espressione fosse una farsa è cosa che noi tutti già sapevamo. Personalmente non reputo la censura in un blog – anche se massiccia – una mancanza grave. Tutt’altro. Io stesso l’ho praticata spesso su questo sito. A maggior ragione essa è la benvenuta in un blog legato ad un movimento politico, che deve giustamente tutelarsi dai sabotatori ed imporre ai propri seguaci una linea il più possibile solida e coerente: come ben sanno coloro che hanno militato nei pagliacceschi movimenti “democratici” e “pluralisti” dei passati decenni, un’organizzazione in cui ognuno dica la sua e che non sia gestita con metodi fortemente autoritari non va mai molto lontano. E fin qui Grillo sarebbe perfettamente giustificabile.
Quello che è triste è che questo giusto autoritarismo debba nascondersi dietro pacchianissimi slogan “democratici” e “populisti”: triste, ma ancora tollerabile, visto che le masse ti seguono soltanto se riesci a prenderle per il culo con i metodi appropriati e che dal loro abbindolamento nessun movimento rivoluzionario può prescindere.
Quello che è triste e intollerabile è che dietro questa gigantesca – e per certi versi meritoria – presa per i fondelli del popolastro, non ci sia nemmeno l’ombra di un’idea politica di carattere nazionale/rivoluzionario degna di questo nome. Solo rifrittura di luoghi comuni e autentiche idiozie, pericolosamente simili a quelle che in passato hanno infiammato le varie “rivoluzioni colorate” di marca statunitense sparse per il globo.

Quello che è triste e che – se vero – sarebbe piuttosto sconcertante è ciò che mi racconta, nella missiva che segue, una lettrice che si firma con nome e cognome (i cui dati ho modificato per non renderla riconoscibile). E cioè che il “seguitissimo” blog di Grillo sarebbe in realtà una piattaforma creata allo scopo di mantenere i rapporti tra Casaleggio (che interviene spesso sul blog con vari pseudonimi, tra cui quelli di Max Stirner, di Prometeo e altri ancora) e i meetup, impartendo a questi ultimi direttive precise, fornendo informazioni in codice su tempi e luoghi di convocazione dei membri, su riunioni con i responsabili locali e così via; e che gli utenti del blog, apparentemente numerosissimi, sarebbero in realtà un ristretto numero di amministratori che si firmano con diversi pseudonimi, “orientando” in tal modo – nonché attraverso la massiccia censura – le discussioni sugli interventi di Grillo.

Pubblico qui di seguito la mail della lettrice e una crestomazia di suoi interventi sul blog grillesco, affinché ciascuno possa farsi un’idea.
(GF)

Fonte: http://blogghete.altervista.org/
Link: http://blogghete.altervista.org/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=916:chi-e-qmax-stirnerq&catid=25:politica-italiana&Itemid=44#comments
8.06.2013

Mi sono avvicinata al Blog di Beppe Grillo piena di fiducia nel movimento e nell’intento di comprenderne meglio le dinamiche e la natura. Leggendo i commenti ad un post di Grillo in cui si trattava delle mail trafugate ad una parlamentare del m5*, mi sono resa conto delle ragioni che spingono molte persone a lasciarsi abbindolare: e cioè l’abitudine di basarsi sul pregiudizio nel formulare un’opinione, anziché su dati oggettivi. Così ho inserito un commento in proposito (1). A questo commento un certo Max Stirner ha risposto insultandomi. Ho inserito allora un ulteriore commento nel quale lo invitavo sgarbatamente ad argomentare la propria opinione al riguardo (2), senza ottenere alcuna risposta. Qualche giorno dopo casualmente, mi sono imbattuta in un commento di Max Stirner (3) e notando un’incongruenza che confermava quello che avevo scritto nel mio primo commento, lo ho nuovamente sfidato a portare delle argomentazioni. Questa volta il tipo mi ha risposto e la discussione è andata avanti per un paio di giorni (qui ne riporto solo una parte). Alla fine però ha prevalso l’impressione di avere a che fare con un soggetto che, curiosamente, appariva del tutto incapace di ragionare, così ho lasciato perdere.
Ho continuato a frequentare il Blog, rendendomi conto che in realtà la maggior parte dei commenti presenti venivano inseriti da relativamente pochi nick name (Luca M che credo sia il coordinatore, Danila R, mi sento responsabile, Paolo est, Nike e altri facilmente identificabili), che di tanto in tanto si davano appuntamento in una sorta di bar virtuale (4), scambiandosi saluti demenziali che avevano tutta l’aria di parole d’ordine, e talvolta nominavano un certo “Prometeo”.
Ho pensato si trattasse dello staff del Blog. Mi sono poi resa conto che il commento (assurdo) di Max Stirner veniva inserito quotidianamente e si trovava spesso tra i commenti più votati nonostante non fosse il genere di commento che solitamente si trova in quella categoria, pur essendo spesso privo di commenti e comunque mai di commenti dello staff del Blog, che invece interveniva asserendo “E’ uno di noi!”, ogni qualvolta qualcuno domandasse chi fosse (5).
Ho pensato che dietro Max Stirner si celasse un pezzo grosso del Movimento 5 stelle o perlomeno del Blog di Beppe Grillo, così ho colto l’occasione di un post pubblicato da Beppe Grillo (“Diritti acquisiti”) per chiedere chi fosse Max Stirner (6). Lo staff del Blog è intervenuto con minacce e intimidazioni, così ho inserito un ulteriore commento (7) al quale lo staff ha reagito insultandomi. Ho inserito ancora un commento (8) al quale lo staff ha reagito insultandomi nuovamente. Nel commento che ho inserito successivamente (9) lo staff mi forniva indizi sull’identità di Max Stirner e cercava al tempo stesso di convincermi a demordere. Ho inserito poi un commento (10) nel quale è intervenuto lo stesso Max Stirner. L’ultimo commento che ho inserito era una richiesta di conferma dell’idea che mi ero fatta sulla base di tutti questi indizi:
Casaleggio? (11)…
A questa domanda nessuno ha risposto, ma in compenso sono stata bannata dal blog. Allora ho telefonato ad un amico, chiedendogli di iscriversi e inserire un nuovo commento (12), ed ho notato che il commento cominciava a ricevere un gran numero di voti. Probabilmente gli utenti del Blog, andando a ritroso, capivano cosa stava succedendo. Ben presto il commento è stato rimosso, assieme alla maggior parte dei commenti ad esso collegati , non solo miei, ma anche degli stessi membri dello staff e di utenti che commentavano o meno la situazione. Sono stati quindi cancellati praticamente tutti i commenti del pomeriggio del 23/05 nell’intervallo tra le 15.46 e le 20.22. Il giorno seguente ho creato un nuovo indirizzo di posta attraverso gmail ed ho inserito un nuovo commento (13) assumendo l’identità di Paolo Conte.
Sono stata immediatamente cancellata e bannata di nuovo, così come altre persone alle quali avevo raccontato l’accaduto e che hanno provato a chiedere spiegazioni sul Blog. In seguito a questo ultimo commento da me inviato, i commenti eliminati quel pomeriggio del 23/05/2013, sono stati rimpiazzati da una sfilza di commenti fasulli. Anche Stirner è improvvisamente rinsavito dalla sua follia. Questo per dirti insomma che si sono spaventati ed hanno mischiato le carte.

Ho notato che il post di Grillo ed il commento di Casaleggio pur trattando solitamente lo stesso argomento, sono le 2 facce della stessa medaglia: dicono cioè la stessa cosa, ma in modo diverso, rivolgendosi così a due tipi diversi di elettorato… il partito unico?
Penso che il Blog sia il luogo dal quale vengono impartiti gli ordini da Casaleggio e Grillo ai meetup e ai parlamentari che, viceversa, richiedono istruzioni agli stessi (vedi commento di Stirner sotto [14] e raffrontalo con la mail intercettata e diretta ai parlamentari del movimento 5 stelle http://www.finanzaonline.com/forum/arena-politica/1518786-ecco-le-linee-guida-della-fase-2-di-comunicazione-del-movimento.html).
C’è ancora molto da analizzare e verificare, cliccando sul nick name di Alex Scatamassi ad esempio, dove ti colleghi? Io non ho potuto assodarlo…

Allego un link che si riferisce alcuni commenti censurati dal Blog, dal quale ho recuperato alcuni dei miei, ma non so quanto ci sia da fidarsi, perché è stato pubblicato da quello che io ritengo un falso troll, Maurizio Cetra e anche perché mancano la maggior parte dei commenti, alcuni dei quali essenziali…. http://nocensura.eusoft.net/

Allego anche altri link che forse spiegano la situazione….. Ciao!
http://www.youtube.com/watch?v=dZX7gDRzG28
http://www.youtube.com/watch?v=L-VtltpN_RQ
http://www.youtube.com/watch?v=Fjai4PlbfCs

Continua QUI

Pubblicato da Davide