Home / ComeDonChisciotte / BENVENUTI A TERMINUS
13967-thumb.jpg

BENVENUTI A TERMINUS

FONTE: THEBURNINGPLATFORM.COM

Conosco molte persone che non hanno nessun interesse a guardare la televisione perché il 99% dei programmi è spazzatura o propaganda politica da parte del governo. Solo l’1% propone le tematiche più profonde e gli stati d’animo presenti nella nostra società. Gli show televisivi come Breaking Bad, Game of Thrones e the Walking Dead riflettono lo stato d’animo deprimente dell’incalzante Fourth Turning.

In Aprile ho scritto uno dei miei articoli più pessimisti, intitolato Welcome to Terminus –Benvenuti a Terminus-, riguardo alla fine della quarta serie di Walking Dead. In sintesi argomentavo che ci stiamo avvicinando alla fine del mondo e che il mondo stesso diventerà odioso.

Nei sei brevi mesi da quando ho scritto questo deprimente articolo, abbiamo visto nei video di Youtube uomini decapitati da parte di terroristi di cui non si sapeva nemmeno l’esistenza a inizio anno. È stata messa in piedi alla buona una banda di 30.000 terroristi musulmani che usa le armi militari americane fornite per combattere Assad in Siria e sottratte dalle forze armate irachene quando hanno tagliato la corda e sono scappati via; sono stati in grado di sconfiggere 600.000 combattenti iracheni e curdi che avevano l’appoggio da parte della grandiosa forza aerea americana. La Siria, l’Iraq, la Libia e l’Afghanistan crollano verso una guerra religiosa senza fine. Abbiamo addirittura passeggeri aerei che spariscono misteriosamente in Asia senza lasciare traccia.

La Crimea si è staccata dall’Ucraina per appartenere alla Russia ed è stato messo in moto un piano da parte delle potenze occidentali per punire la Russia. L’America supporta e pianifica un rovesciamento da parte di un governo eletto democraticamente in Ucraina. Abbiamo assistito al false flag dell’abbattimento di un aereo di linea sopra l’Ucraina da parte del governo ucraino, del quale vengono accusati la Russia e Putin da Obama e dai suoi complici europei. Le agenzie di media portavoce americane hanno ignorato l’occultamento delle trasmissioni di controllo mancanti, le registrazioni della scatola nera e gli indizi evidenti della morte di centinaia di persone innocenti per mano di politici europei. Israele e Hamas hanno ripreso la loro infinita guerra religiosa a Gaza causando migliaia di vittime e distruzione.

L’Inghilterra intimorita dalla guerra e dalle minacce finanziare a stento si accorge della secessione della Scozia. La Catalogna continua a premere per un voto di secessione per lasciare la Spagna. Proteste violente sono scoppiate in Spagna, Italia, Francia e anche in Svezia. Turbolenze, proteste e rivolte in Brasile, Venezuela, Argentina e in Messico sono germogliate a causa della rabbia per la corruzione politica, per l’inflazione e per un generale malfunzionamento dell’economia. Si è alzato un polverone tra Cina e Giappone e i giovani di Hong Kong sono scesi in piazza a protestare per la scarsa democrazia concessa dalla Cina nelle elezioni. L’economia mondiale, che subisce il venir meno dello stimolo da parte della banca centrale, sta tornando in una fase di recessione con Germania, Cina e Stati Uniti che si uniscono al declino economico del resto del mondo. E ora, in Africa occidentale scoppia l’ebola che si è già sparsa in tutto il
mondo con la previsione di un’epidemia che potrebbe portare il mondo in un caos completo.

Quello che sta succedendo nel mondo reale rende lo zombie distopico di Walking Dead un essere quasi bizzarro. Gli autori di questo show con un uso brillante del simbolismo e dell’arte figurativa catturano il mondo nella sua essenza violenta, caotica, inumana, deprimente e brutale come il periodo di crisi Fourth Turning nel quale siamo entrati nel 2008 e che si intensifica di giorno in giorno. C’è una buona ragione per cui il primo episodio della quinta stagione ha stabilito il record di ascolti nella storia della TV via cavo. La serie sta chiaramente prendendo a piene mani dallo stato d’animo che pervade la massa. Prima, nell’ultimo episodio della serie precedente, ci si rende conto che Terminus è diventato un centro di produzione gestito dai cannibali. La linea di confine tra vittime e criminali, tra preda e cacciatore, tra male e bene, tra follia e sanità mentale, tra morale e immorale ha contorni sfumati e indefiniti. Tutto diventa relativo
nel mondo post -apocalittico di Walking Dead.

Vedere i cannibali di Wall Street andarsene indenni dopo aver divorato il sistema economico mondiale nel 2008 con i loro calcoli finanziari fraudolenti, vedere i politici corrotti arricchitisi buttando coloro-che-pagano-le-tasse sotto un autobus, le forze di polizia calpestare il Quarto Emendamento, la NSA sorvegliare ogni cittadino americano, una banca centrale privata arricchire i suoi azionisti facendo transitare migliaia di miliardi nelle loro camere blindate, un presidente calpestare la Costituzione emanando ordini che scavalcano gli altri rami del governo e ancora miliardi di frodi, fiscali e del welfare, dai ghetti urbani fino alle suite-attico di New York; tutto ciò ha convinto gran parte degli americani che tutto sia relativo e che niente importi davvero nel nostro mondo distopico e corrotto. Giusto e sbagliato non contano più. La morale è un concetto antico. La fedeltà alla Costituzione è una consuetudine fuori moda. La nostra società
inneggia e accetta il paradigma dell’homo homini lupus. O lo zombie che mangia qualsiasi cosa nel caso di Walking Dead.

La comunità Terminus ricorda il campo di concentramento nel film Shindler’s List. Ci sono addirittura vagoni per i prigionieri, cancelli con filo spinato, guardie armate e un numero infinito di attrezzature per “processare” i prigionieri. Un fitto fumo nero impregna l’aria. C’è una stanza piena della refurtiva ben impilata, orsacchiotti, orologi, vestiti –di tutto tranne le otturazioni d’oro. La precisione e l’attenzione al dettaglio tanto cara a Nazi si riflettono nel metodo professionale con cui gli amministratori di Terminus stanno per divorare le loro prede. La raccapricciante efficienza e l’ambiente antisettico dell’impianto di preparazione evocano il ricordo delle camere a gas dell’olocausto. La scena iniziale quando Rick, Daryl, Glenn e Bob sono in mezzo a un gruppo di uomini in fila pronti per essere sventrati, come maiali attorno a una mangiatoia pronti a che venga raccolto il loro sangue, può essere a ragione definita
una delle scene più terribili mai messa in onda sulla TV via cavo.

Il modo freddo e spietato in cui i prigionieri (la carne da macello) sono allineati di fronte a un’inossidabile mangiatoia d’acciaio è sconcertante e agghiacciante, Le vittime sono colpite con una mazza da baseball e le loro gole vengono squarciate da uomini con tute protettive. Non sono diventati altro che carne pronta per essere macellata e consumata dai cannibali di Terminus. In un’ altra parte dell’impianto di “macellazione” si vedono essere umani appesi a dei ganci esattamente come pezzi di carne. Gareth, il leader di Terminus, supervisiona l’operazione come un perfetto amministratore delegato rimproverando i macellai per non essere arrivati alla quota stabilita e per non aver seguito le procedure standard. Situazione non molto diversa da come vengono gestite le grandi aziende oggi giorno.

L’altra affascinante similitudine tra il distopico “incubo del volere” rappresentato in Terminus e il nostro moderno distopico “regno dell’eccesso” è l’uso di una pubblicità falsa e una propaganda che induce i consumatori in trappola. La loro versione dei cartelloni pubblicitari era compensata da messaggi scritti a mano della serie “Un rifugio per tutti”, “U
na comunità per tutti” e “Coloro che arrivano sopravvivono”. I cannibali di Terminus si sarebbero trovati benissimo in Medison Avenue con gli artisti Spinart meglio pagati, i divulgatori e le puttane per gli oligarchi delle banche.

I cartelli lungo le rotaie e le trasmissioni radio da parte di un call center mostrano la business efficiency con cui i cannibali conducono le loro vittime al macello. È la stessa tecnica utilizzata dagli apostoli di Edward Bernays per manipolare in maniera consapevole e intelligente le abitudini, le opinioni, i gusti, le idee e le azioni delle masse per poterli controllare in ciò che comprano e nelle decisioni di voto e per sostenere le loro regole. Gli uomini invisibili che costituiscono il “governo invisibile” prediligono la tecnica di mantenere il bestiame docile, fedele e ignorante dato che lo porteranno al macello.

Il governo e l’assenza di governo, sono il torbido retroscena di come e perché gli Stati Uniti siano finiti nel mondo infetto di Walking Dead. Questo episodio fornisce alcuni indizi su come i laboratori del governo producano virus come armi da usare contro non meglio definiti nemici. L’insinuazione che traspare nel racconto è che il governo abbia in qualche modo perso il controllo del virus e che la conseguente pandemia abbia distrutto il mondo moderno lasciando i sopravvissuti a combattere contro gli zombie per il poco che è rimasto. Il governo federale ha causato il collasso della società ed è assente ed introvabile nel momento in cui bisogna ricostruire la nazione.

Non è chiaro come l’apocalisse finisca, ma si può immaginare che inizi con paura, la quale porta al panico, al caos, al crollo economico, a uno sconvolgimento violento, alla guerra, a un totale collasso dell’autorità e del controllo da parte del governo. Si può leggere dell’ironia nel fatto che la paura che l’ebola diventi un’epidemia pandemica coincide con un’inevitabile implosione economica, con le guerre che risuonano in Medio Oriente, con le violente proteste in tutto il mondo, e con la fiducia nell’autorità dei governi che crolla in un solo momento.
Walking Dead ha intenzionalmente o meno catturato l’essenza della nostra epoca turbolenta.

Quando si affrontano circostanze disperate, o si fa tutto il possibile per sopravvivere o si accetta sommessamente il proprio destino e si muore. Gareth e la sua schiera di cannibali sono nella stessa situazione, così come Rick e i suoi, ma sono riusciti in qualche modo a cambiare la situazione dei loro carcerieri. Nella comunità di Gareth la sopravvivenza del più forte era secondo il motto “o sei il macellaio o sei carne da macello”. L’essere umano reagisce in modi diversi a una forte pressione e alle situazioni di minaccia che capitano nella vita. Alcune persone vengono annientate e diventano dei mostri, come Gareth. Alcuni vengono annientati e perdono la testa. Altre, come Rick e Carol, mettono insieme una grande forza interiore per fare tutto il possibile per sopravvivere cercando di mantenere il loro buon senso. Altri si convertono in ciechi sostenitori di un leader forte senza mettere in discussione la morale, la legalità e il buon senso
di quello che sono chiamati a fare. La linea tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, tra ciò che è necessario e non necessario, tra la vendetta e la giustizia, tra il macellaio e la carne da macello appare sfumato in un mondo senza regole, governo e norme accettate.

Credo che l’analogia del macellaio e della carne da macello sia purtroppo un valido memo del mondo nel quale stiamo vivendo. Nel mondo di Walking Dead gli individui devono scegliere tra il macellaio o la carne da macello. È un mondo darwiniano costituito da coloro che uccidono e da coloro che vengono uccisi. Gli individui solidali con valori e obiettivi comuni formano una comunità e cercano di portare un ordine nel mondo caotico in cui vivono. La comunità di Westbury, presieduta dal governatore e la comunità di Terminus, diretta da Gareth, sono fondate sul male e alla fine sono distrutte. La comunità di Rick è costituita da guerrieri liberi che fanno il necessario per sopravvivere, ma controllano la loro umanità, dignità e il loro desiderio di creare un mondo migliore.

Il mondo nel quale viviamo oggi potrebbe non essere brutale come quello di Walking Dead; e anche se il confine tra la realtà e la finzione è spesso indefinibile quando si sfogliano i giornali, quello tra macellaio e carne da macello è chiaro.

I governanti eletti e non eletti dello stato sono i macellai, sono coloro che spediscono fuori dal paese i giovani a morire per compagnie di petrolio e trafficanti d’armi, coloro che impoveriscono il popolo attraverso l’inflazione e il controllo sulla moneta e allo stesso tempo si arricchiscono attraverso il completo controllo della politica, della finanza, della giustizia e dei sistemi economici. Questa classe dirigente, o governo invisibile come lo descrive Bernays, è dedito al proprio arricchimento e alla perpetuazione. Il suo scopo, le risorse finanziarie, e la ricchezza globale lo pongono di per sé dalla parte dei predatori.

La gente comune rappresenta la carne da macello. Ci stanno tenendo buoni con un’incessante propaganda da parte dei media principali; i messaggi pubblicitari su Madison Avenue; siamo nutriti con dati economici filtrati, aggiustati, manipolati da parte delle agenzie statali; un infinito rifornimento di iGadgets e altre distrazioni elettroniche; l’educazione statale organizzata per mantenerci ignoranti; 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 di reality show su seicento canali diversi per tenerci occupati; cibo tossico e industriale per tenerci obesi e mansueti; e una scorta infinita sull’indebitamento di Wall Street per tenerci intrappolati nelle nostre stesse ali senza speranza di scappare. Lo stato macellaio ha mantenuto il controllo per decadi, ma stiamo entrando in una nuova era.

Il libro Fourth Turnings fa capire che i ruoli sono cambiati e questa volta tocca ai macellai. Un po’ di bestiame da macello si sta svegliando dallo stupore. Riescono a vedere il sangue delle scritte nelle mura del macello. Chiunque non stia vedendo un cambiamento drammatico nel proprio stato o è uno zombie senza coscienza o un funzionario dello stato. Le bravate finanziarie della classe alta non si stanno rivelando altro che un schema Ponzi costruito sulle fondamenta del debito e sostenuto da delusione e ignoranza. Quando the House of Cards crollerà in futuro, il gioco cambierà. Quando le persone non avranno più niente da perdere, andranno fuori di testa. I macellai diventeranno la carne da macello. Non ci sarà riparo per questi uomini del male. Il loro regno del male verrà spazzato via in un turbinio di castigo morte e distruzione. Ciò potrebbe anche rendere the Walking Dead una passeggiata nel parco a confronto.

Fonte: www.theburningplatform.com

Link: http://www.theburningplatform.com/2014/10/16/either-youre-the-butcher-or-youre-the-cattle/

16.10.2014

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di GUENDALINA ANZOLIN

Pubblicato da Davide

  • Jor-el

    Proteste violente in Italia?

  • albsorio
    Quello che scrive non si è accorto che le cose andavano cosi già da molti anni, forse da sempre, ma quando vivi nelle comodita le grida di chi soffre si sentono meno.
    Ora a noi occidentali dicono che abbiamo dei debiti da pagare e che le cose devono cambiare… ecco che chi scrive si accorge della sofferenza, forse perche si avvicina al mondo in cui vive, gli USA.

    http://www.crisitaly.org/  Aiuta a vedere quello che succede in Italia e la televisione giornali etc  non dicono, sofferenze di gente normale, dimenticata.

  • clausneghe

    Mi è piaciuto leggere questo apocalittico articolo Americano ben tradotto da Guendalina Anzolin che ringrazio. Parla degli Usa ma la stessa situazione, solo un poco attutita come capita nelle province dell’Impero, la stiamo vivendo anche noi qui in Italia. I mandriani ci portano al macello eseguendo forse gli ordini oscuri ricevuti dall’Artefice di tutte le cose… Il vero Padrone delle nostre vite, di cui alla fine si nutre. Gli Arconti preparano il suo "pasto Alieno". Seminando la zizzania e la confusione nelle menti degli uomini, aizzandoli uno contro l’altro di modo che avvenga la guerra, raccolto finale dove la falce appare. Sembra ciclico questo grande "raccolto alieno" ogni circa settant’anni viene sulla scena del Mondo un Macellaio (Napoleone, Guglielmo, Hitler) che procura milionate di morti.

    Ora calca la scena il quarto Macellaio dei tempi moderni, se sarà Obama o Putin lo dirà la Storia (se mai proseguirà). E nessuno, come al solito, riuscirà a fermarlo, il macello. A meno del famoso Miracolo. 
  • giannis

    per non parlare degli orrendi film e telefilm americani dove ce molta violenza e stupri , io non riesco piu’ a vederli , poi perché far vedere tante brutalita’ alle persone ? vogliono imbestialire incattivire la gente ? renderla insensibile alle crudelta’ ? anche  le serie tv ambientate negli ospedali vogliono mettere paura alla gente sui problemi di salute cosi’ la gente si imbottisce di farmaci e va in ospedale a fare esami e cosi’ la gente vive nella paura ed e’ piu’ malleabile obbediente , schifosa societa’ americana

  • Servus

    "Quando the House of Cards crollerà in futuro, il gioco cambierà. Quando le persone non avranno più niente da perdere, andranno fuori di testa. I macellai diventeranno la carne da macello. Non ci sarà riparo per questi uomini del male. Il loro regno del male verrà spazzato via in un turbinio di castigo morte e distruzione. Ciò potrebbe anche rendere the Walking Dead una passeggiata nel parco a confronto. "


    Una profezia che ha molta probabilità di avverarsi.
  • albsorio

    Il problema non è in una o piu persone specifiche es. 1% ma dentro a tutti noi, voglio dire che elimini Soros ne trovi 1000 pronti a prendere il suo posto, in altre parole noi abbiamo bisogno di una evoluzione non una rivoluzione, essi ci spingono gli uni contro gli altri per rinascere dalle nostre ceneri, come già in passato.

  • giannis

    Esatto , deve essere il soldato che deve rinunciare allo stipendio per
    non andare in Iraq o afganistan o in ucraina a fare la guerra e ammazzare
    gente , finche’ non succede questo la vita umana sara’ sempre piu’ brutta e
    odiabile

  • GiovanniMayer

    Pensa allora ai programmi da bambini.

    Ma no, quelli fanno bene…così io posso farmi i cazzi miei mentre il bimbo guarda cartoonito (pubblicità comprese). 
    Poi ci chiediamo perché a 20 anni entrano a scuola col mitra.
    Il primo grande passo verso la rivoluzione culturale è il non far vedere la tv ai bambini. Praticamente impossibile in un paese dove siamo riusciti a trasformare in festa nazionale con una tradizione secolare (si dice che già Dante la festeggiasse) una festa presente in Italia più o meno da una decina d’anni. Solo grazie alla televisione. Che popolo d’imbecilli.
    dolcetto o scherzetto? Mavaffanculo!
  • GiovanniMayer

    Ovviamente il vaffanculo non era per te…:)

  • GiovanniMayer

    Imbecille invece è per tutti quelli che hanno contribuito, anche minimamente, all’affermazione di halloween.

  • giannis

    E vogliamo parlare di videogiochi …. E dire che tutte ste cose le
    abbiamo avute- subite grazie al benessere economico italiano , ben venga la
    crisi e la poverta’

  • Servus

    Non è che io approvi ovvero speri nell’avverarsi di questa profezia ovvero di una rivoluzione, anzi, purtroppo una caduta violenta del castello di carte potrebbe portare molta gente alla violenza più bruta, senza contare che ci sono anche quelli che spingono in tal senso.

  • Servus

    E come mai nessuno accusa lo stato italiano diventato il primo biscazziere? Uno stato che propaganda il gioco d’azzardo, lo esercita senza più nessuna morale e non è nemmeno capace di imporvi le tasse dovute.

    Si dovrebbe cambiare il 1′ articolo della costituzione:
    L’Italia è una repubblica fondata sul gioco d’azzardo.
  • MarioG

    Chi e’ Guglielmo?

  • clausneghe

    di Prussia