Home / Davide (pagina 5)

Davide

Il mondo di George Soros sta cadendo a pezzi e lui incolpa tutti tranne che se stesso

DI BRYAN MCDONALD rt.com George Soros, il miliardario di origini ungheresi che per decenni ha imperversato nelle politiche europee e americane, è arrabbiato. E cerca disperatamente qualcuno da incolpare. Secondo Soros, in tutto il mondo occidentale la democrazia liberale è fallita. Questo perché, a quanto pare, quella che lui definisce la “società aperta” è in crisi. Ora, si può anche avere ragione su questo punto, ma dare la colpa a Angela Merkel sembra un po’ bizzarro; soprattutto quando girano voci …

Leggi tutto »

Occhionero, Occhio-Piramide, Occhio a Ravasi. Ma è ancora presto

 DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Mi hanno telefonato in cento: il mio parere sui fratelli spioni Occhionero, che hanno infiltrato le mail di Mario Draghi, Ravasi, Monti, massoni sciolti e a pacchetti. Cosa ne penso. Cosa volete ne pensi. E’ troppo presto per capire i media riempiono il vuoto con fuffa e polvere negli occhi, interviste a  Genchi e altri depassés,   il consueto rumore di fondo utilissimo. Io dico: aspettiamo. La sola cosa che sembra certa è che i due Occhionero …

Leggi tutto »

L’ultimo giovane maschio del villaggio

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Il sito di The Guardian riporta una delle grandi interviste della storia. E’ con Goundo Wandianga, l’ultimo giovane maschio rimasto in un tipico villaggio del Senegal, seduto su un copertone, perfetto simbolo del grande agitarsi del mondo che finisce in discarica. Indossa jeans con regolamentare buco ad altezza ginocchio e maglietta, sullo sfondo alcune capanne di argilla e paglia. Nella foto, non si vede l’oggetto più importante: il telefonino con cui si tiene in costante attività …

Leggi tutto »

Fine dell’Impero Statunitense: Navi da Guerra Russe Appena Arrivate nelle Filippine

DI DARIUS SHAHTAHMASEBI Informationclearinghouse Il noto critico americano di politica estera e linguista, il prof. Noam Chomsky, ha dichiarato svariate volte che il potere degli Stati Uniti è costantemente diminuito dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Come nota Chomsky, nel 1945, gli Stati Uniti possedevano “metà della ricchezza mondiale, una difesa incredibile, controllavano l’intero emisfero occidentale, i due oceani, e le sponde opposte di entrambi gli oceani.” In quel contesto – e nel contesto degli Stati Uniti che dichiaravano guerra in …

Leggi tutto »

Il report dell’intelligence sull’influenza russa nelle elezioni Usa è un Flop

FONTE: MOON OF ALABAMA Ieri il direttore di National Intelligence, CIA, NSA e FBI hanno diramato una relazione riguardo il presunto hacking russo del Democratic National Council e sulla possibile intromissione nell’esito delle elezioni presidenziali. Il report non convince nessuno. È sicuramente un disastro per l’immagine pubblica delle agenzie di sicurezza. John Harwood si occupa di “economia e politica interna per CNBC e per il New York Times”, ha più di 100.000 seguaci su Twitter. È risaputo essere un supporter …

Leggi tutto »

Golpe ?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it La notizia del passaggio al gruppo liberale, a Bruxelles, del M5S non ha stupito soltanto i simpatizzanti o gli stessi deputati europei, ha destabilizzato l’universo grillino in Italia che si sono scoperti, da domani, alleati in Europa col gruppo di Mario Monti. C’è da dire che le regole europee richiedono l’affiliazione ad un gruppo politico, pena la quasi “scomparsa” dal panorama parlamentare, ossia diritti d’intervento, votazioni e roba del genere. Con questa scusante, potremmo approvare la …

Leggi tutto »

Grillo ha deciso di “suicidarsi”. Chiedetevi: a chi conviene?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Eh già, c’è chi decide di suicidarsi buttandosi giù da un ponte. E chi prendendo le decisioni sbagliate nel momento più sbagliato, dimostrando una miopia politica così clamorosa da chiedersi se sia davvero solo il frutto di un errore di valutazione o se invece non sia voluta, con estrema e raffinata perfidia, per distruggere il Movimento 5 Stelle. Mettiamo in fila gli elementi. Il M5S ha combattutto una battaglia durissima contro il sistema; …

Leggi tutto »

Trump: United States of Goldman Sachs

FONTE: ICEBERGFINANZA (BLOG) Una premessa è necessaria prima che qualche anima candida e ingenua incominci ad agitarsi dopo aver letto la nostra analisi. Noi di Icebergfinanza le pulci le facciamo a tutti, nessuno escluso, che si chiami Obama o Trump, Monti o Renzi, non importa, dalle nostre parti abbiamo a cuore la verità figlia del tempo, Abbiamo incominciato raccontandovi come Trump abbia scelto un giornalista come Larry Kludow a capo del Council Of Economic Advisor, uno che nel 2007 suggeriva …

Leggi tutto »

Trump riuscirà a sistemare l’economia nel 2017 ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Il mondo occidentale e quella parte di globo che si beve le spiegazioni dell’occidente vive in una finzione. Ce ne accorgiamo ogni giorno – nelle presunte macchinazioni russe per far eleggere Trump, nelle dichiarazioni che Saddam Hussein e le sue (inesistenti) armi di distruzione di massa fossero una minaccia per gli Stati Uniti (un fungo atomico sopra le città statunitensi), che Assad usava armi chimiche in Siria contro la sua stessa popolazione, che l’Iran avesse …

Leggi tutto »

Kravchuk Shushkevich e Burbulis festeggiano negli USA i 25 anni del crollo dell’URSS

DI ARINA TSUKONOVA fondsk.ru Il Centro americano per gli studi russi ed eurasiatici “Davis” presso l’Harvard University, con altre organizzazioni che si occupano di mondo post-sovietico, hanno organizzato, negli USA, una serie di eventi dedicati a una data memorabile per gli Stati Uniti: 25 anni senza l’Unione Sovietica. Va da sé, che non potevano mancare i principali artefici della commemorazione, gli ex presidenti che l’8 dicembre (1991 n.d.t.), in Bielorussia nella tenuta di Viskuli, a pochi chilometri dal confine dell’Unione …

Leggi tutto »

Il lascito di Obama e dei suoi: MINISTERO DELLA VERITA’ Non dite quello che pensate. Non pensate quello che dite. Meglio, non pensate. Manette in arrivo.

DI FULVIO GRIMALDI Mondo cane Amici, anche questo è lungo, ma riguarda tutti noi da vicino. Spero di riuscire a farvi intravedere le manette che vi pendono sul naso. “I due massimi ostacoli alla democrazia negli Usa sono, primo, la diffusa illusione tra i poveri di vivere in una democrazia e, secondo, il cronico terrore dei ricchi che la si possa realizzare”. (Edward Dowling) “La verità deve essere ripetuta costantemente, poiché il Falso viene predicato senza posa. E non da …

Leggi tutto »

La guerra segreta di Trump contro chi governa davvero l’America

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo E’ sempre più interessante questo momento politico negli Usa. Non solo per le polemiche politiche quanto, soprattutto, per la capacità di Trump di spiazzare l’establishment, di rompere le regole non scritte che hanno accomunato dagli anni Ottanta a oggi il partito democratico e quello repubblicano. Ho già spiegato in altre occasioni come funziona la democrazia americana: la rivalità tra i due partiti sui temi che contano – difesa, politica estera, finanza, globalizzazione – …

Leggi tutto »

Ho un amico a cui è successa una cosa terribile…

DI MEMORIE DI UNA VAGINA linkiesta.it Tutto quel che avreste voluto sapere da un vegano (e non avete mai osato chiedere) Ho un amico a cui è successa una cosa terribile, assurda, pazzesca, che mi ha lasciata interdetta, diffidente, un po’ turbata persino: è diventato vegano. Non vegetariano, badate, VEGANO. Ciò significa che non solo non mangia la carne e il pesce (scelta ormai praticata da circa il 10% della popolazione italiana), ma neppure il latte, le uova, i formaggi, …

Leggi tutto »

Stanno arrivando i russi (Deprimente visione di fine anno delle relazioni USA-Russia)

DI OLIVER STONE facebook.com Mentre il 2016 sta arrivando al termine, ci ritroviamo con una nazione profondamente disorientata. Non siamo in grado di tracciare le linee del nostro interesse nazionale: sono l’economia ed il lavoro, è la sicurezza nazionale, o oggi è nostro interesse assicurare la sicurezza globale, in altre parole ricoprire il ruolo di polizia mondiale? E così il “decadente” (per citare Trump) New York Times degenera nell’impostazione del Washington Post con la sua ristagnante visione da Guerra Fredda …

Leggi tutto »

Il codice a 5Stelle e i partiti spudorati

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La spudoratezza dei partiti, di sinistra e di destra, è pari solo alla loro malafede. Era appena uscito il Codice etico interno varato dai 5Stelle, che prevede fra le altre cose la soppressione dell’automatismo per cui un avviso di garanzia non è più sufficiente per sospendere da questo movimento chi ne sia stato raggiunto, che le sinistre e le destre hanno bollato il Codice come “salva Raggi”. Omnia sozza sozzis verrebbe da dire. Vediamo cosa scrive …

Leggi tutto »

1.000.000… e continua l’avventura…

Come Don Chisciotte-sig. Bonaventura un milione di pagine al mese

Come Don Chisciotte ha superato, l’altro ieri 4 Gennaio 2017, la quota di un milione di pagine viste nell’ultimo mese, esattamente 1.008.188 dal 4 dicembre al 3 gennaio. Non potevamo avere un inizio anno migliore. È un traguardo che ci rende orgogliosi e che ripaga degli sforzi che quotidianamente, da 13 anni, facciamo per cercare, nelle pieghe della rete, le notizie che non passano nei mainstream, per proporle ed informare. Non ci si riesce sempre, ovviamente e sicuramente non si …

Leggi tutto »

A proposito del Beppe Grillo tecnologo e futurologo

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Un amico lettore mi segnala il discorso di Capodanno di Beppe Grillo, specie questi passi: http://www.beppegrillo.it/m/2016/12/buon_2017_da_beppe_grillo_sara_lanno_dellorgoglio_italiano.html   “Le tecnologie arriveranno e saranno incredibili. […] Il tempo libero sarà 4 volte superiore al tempo lavorato. Che cosa accadrà fra 25 anni? Quanti milioni di persone saranno senza un lavoro, con un tempo liberato? Che cosa faranno? Saranno ansiosi? Milioni di depressi? Saranno violenti? Non abbiamo la minima idea di come gestire flussi di persone di tempo libero …

Leggi tutto »

La tristezza dello Stato profondo

DI JAMES HOWARD KUNSTLER kunstler.com Perché non vi stupiate, non solo non ho votato per Trump (o Hillary), ma mi sono divertito a rimproverarlo durante la campagna elettorale. Giusto perché voi lo sappiate, non mi preoccupa il suo avvocato, ma sono allarmato dallo Stato profondo (Casa bianca + la gang delle agenzie di informazione) che sembra voler ribaltare il risultato elettorale a suo sfavore. I titoli diffusi ovunque la settimana scorsa, «La Russia ha piratato le elezioni», sono stati messi …

Leggi tutto »

Il rimedio è la povertà

DI GOFFREDO PARISE corrieredellasera «Questa volta non risponderò ad personam, parlerò a tutti, in particolare però a quei lettori che mi hanno aspramente rimproverato due mie frasi: «I poveri hanno sempre ragione», scritta alcuni mesi fa, e quest’altra: «il rimedio è la povertà. Tornare indietro? Sì, tornare indietro», scritta nel mio ultimo articolo. Per la prima volta hanno scritto che sono “un comunista”, per la seconda alcuni lettori di sinistra mi accusano di fare il gioco dei ricchi e se …

Leggi tutto »

Perché no al reddito di cittadinanza

DI ALDO GIANNULI aldogiannuli.it A quanto pare, dopo il M5s, Sel, il Pci (già Partito dei comunisti italiani) ora anche Berlusconi si pronuncia a favore del reddito di cittadinanza. Tanta convergenza appare un po’ sospetta, vi pare?  Magari varrebbe la pena di chiedersi se tutti intendano la stessa cosa. Tutti fanno riferimento “all’Europa” ma in Europa esistono sistemi abbastanza diversi e l’indicazione chiarisce poco. Qui non vogliamo passare in rassegna le diverse soluzioni adottate, ci limiteremo solo ad alcune osservazioni …

Leggi tutto »

Anno nuovo vecchi trucchi ?

DI ALCESTE pauperclass.myblog.it A Capodanno abbiamo avuto due attentati: uno in Turchia, l’altro a Firenze (a dir la verità non escludo che, nel mondo, ce ne siano stati altri, di massacri, ma l’attenzione dei media va dove la porta la sciatteria e la NATO). Mentre il primo assorbiva occhi, orecchie e cuore della platea mondiale, il secondo (una bomba contro un centro culturale di Casapound) ha avuto una distratta e annoiata notazione a pie’ di pagina (e, se l’ha avuta, …

Leggi tutto »

Mi piace Fabio Scacciavillani: cliccalo anche tu!

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Non tutti saranno d’accordo con me – d’altra parte, non lo pretendo! – ma “Il Fatto Quotidiano” è un prodotto editoriale che ha sopravanzato di un’incollatura gli altri giornali italiani, soprattutto perché gran parte dei contenuti editoriali sono prelevati da dei blog correlati (non so con quali regole ed accordi) al giornale. Anche altri giornali lo fanno o incominciano a farlo, ma “Il Fatto” si nota, si vede che è più avanti in questa, nuova frontiera …

Leggi tutto »

Terrorismo, arma suprema del capitalismo

DI FULVIO GRIMALDI Mondo Cane Un marxista di razza come Diego Fusaro, rivendicatore contro UE, euro e globalizzazione della nostra sovranità nazionale e demistificatore dell’arma imperialista che sono le migrazioni, parafrasa Lenin affermando, a mio avviso con ragione, che l’arma suprema del capitalismo è il terrorismo. Nota giustamente che gli attentati “si abbattono sempre e solo sulle masse subalterne, precarizzate, supersfruttate … e mai suoi luoghi reali del potere occidentale, banche , centri della finanza ecc.”. Aggiunge che il terrorismo …

Leggi tutto »

Think different ?

DI MATTHIEU BUGE rt.com Alla fine Parigi non avrà la sua via Steve Jobs. Non è un male, ma potrebbe trattarsi di una festa rimandata. Secondo il cronista Matthieu Buge il culto verso il creatore dell’iPhone è sintomatico della nostra epoca. C’è tristezza nel cuore degli Ifans. Malgrado la brillante iniziativa di Jérôme Comet, sindaco socialista del XIII arrondissement di Parigi, la capitale francese non avrà la sua «via Steve Jobs». Almeno per il momento. Potrebbe semplicemente trattarsi di una …

Leggi tutto »

Crociata Anti Bufala: Situazione tragica ma non seria

DI MARCO BORDONI sakeritalia.it La solita armata Brancaleone di eurocrati inetti, giornalisti pinocchi, intellettuali liberal, si prepara per l’ennesima crociata. Questa volta l’obiettivo sono le bufale, le fake news come va di moda chiamarle. Un calderone in cui vengono abilmente mescolate le notizie false consapevolmente spacciate per vere dai cacciatori di click, quelle semplicemente non verificate, quelle vere e verificate ma colpevolmente omesse dai media mainstream e le semplici opinioni dissenzienti. Un caos da cui non può palesemente venire alcunché di buono.  La …

Leggi tutto »

Sul discorso patriottico di Beppe Grillo

DI MORENO PASQUINELLI sollevazione.blogspot.it Come chi ci segue sa bene, sono un critico severo del modo di pensare complottista, dell’ermeneutica dietrologica. Tra le diverse ragioni la prima è questa: che il chiodo fisso di scovare ciò che c’è dietro impedisce di vedere quel che c’è davanti, anche quando salta agli occhi, nella sua autoevidenza. A volte non è infatti necessario scovare la verità alla spalle dell’apparenza. Non ce n’è bisogno allorché il tutto è nell’apparenza, quando l’essenza è la sua …

Leggi tutto »

Una-cento-mille Bargello ?

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfoglio.it La Libreria Bargello, a Firenze, è stata attenzionata con una bomba. Frequentata dai militanti di Casapound, offre libri sgraditi allo spirito del tempo – inadatti alle anime belle – ed è perciò che la cosa in sé è stata rubricata nel non detto del “una-cento-mille Bargello”. Un poliziotto artificiere ha pagato un prezzo alto. Ha perso un occhio e gli è stata amputata la mano sinistra. L’antifascismo sorvolerà anche su questo fatto e però c’è un …

Leggi tutto »

Non viviamo in un mondo di “post- verità”, viviamo in un mondo di bugie da sempre

  DI ROBERT FISK counterpunch.org Non viviamo in un mondo di “post-verità”, né nel Medio Oriente né nell’Occidente, né in Russia, a dirla tutta. Viviamo in un mondo di bugie. E abbiamo sempre vissuto in un mondo di bugie. Guardiamo ai rottami del Medio Oriente con la sua storia di persone di repubbliche popolari e con i suoi odiosi dittatori. Banchettano sulla disonestà, anche se tutti loro, eccetto l’ultimo Muammar al- Gaddafi, chiedono regolari elezioni per far rendere credibile nel …

Leggi tutto »

Perché l’Occidente sta aiutando l’ISIS a diffondere l’isterismo post-attentato di Berlino

DI TONY CARTALUCCI journal-neo.org Il Washington Post – insieme ad altri – si è gettato con slancio nella scia di un presunto attacco terroristico nella capitale tedesca prima che fosse stata diffusa alcuna prova e perfino prima che la polizia tedesca arrestasse un sospetto. Un camion è piombato su un affollato mercatino di Natale, uccidendo 12 persone e ferendone molte altre in un attacco molto simile a quello di Nizza, in Francia, dove un camion ha falciato la folla uccidendo …

Leggi tutto »

Carrie Fisher e il fenomeno Star Wars

DI DAVID WALSH wsws.org La morte dell’attrice Carrie Fisher questo martedì all’ età di soli 60 anni, alcuni giorni dopo un attacco di cuore che l’aveva colpita a bordo di un volo nella tratta Londra – Los Angeles, ha provocato espressioni di dolore nei fan in tutto il mondo. Alla tristezza per la morte della Fisher si è poi aggiunta quella dovuta all’improvviso trapasso, appena 24 ore più tardi, dell’ottantaquattrenne madre di lei; la ben nota attrice Debbie Reynolds. Carrie …

Leggi tutto »