Home / ComeDonChisciotte / ANIMALI MALINCONICI
14057-thumb.jpg

ANIMALI MALINCONICI

DI EMMA KISIEL

featureshoot.com

Alcune foto piene di Malinconia di Animali che vivono negli “Ambienti Naturali degli Zoo”

Come nelle favole e nei miti queste immagini colorate, geometriche o pittoriche”, sembrano studiate per permetterci di concentrarci sugli sfondi artificiali degli zoo e di vedere quasi di sfuggita i loro ospiti, come se l’uomo cercasse di vedere riflesso nello sguardo di questi animali qualcuno dei propri lati più nascosti“.

In Situ del fotofrafo parigino Eric Pillot’s presenta una serie di più di 60 immagini di animali ripresi negli ambienti naturali ricostruiti negli zoo dove vivono in cattività. Le foto mi ricordano disegni geometrici, arte astratta, o campi colorati, gli animali in qualche modo sembrano fuoriluogo, come incollati sulla composizione, anche se assolutamente fondamentali.

Eric Pillot

Qualcuno degli ambienti riprodotti è veramente scoraggiante. Per quale motivo si deve mettere un canguro in un recinto con una parete tutta rossa? Si può credere veramente che sia giusto tenere chiuso un animale dentro uno spazio con uno sfondo dipinto, a volte in modo molto crudo, per fargli avere l’impressione di essere veramente in un habitat naturale, che può essere diverso e forse migliore di quello che spesso non ha mai conosciuto?

Eric Pillot

Pilot scrive di In Situ :

“Nelle mie visite in molti parchi europei, ho cercato di descrivere le architetture e gli esseri zoologici che contengono: si presume e si spera che siano sempre adeguatamente nutriti, curati e protetti Sappiamo che vivono in cattività, rinchiusi…..

Eric Pillot

Come parte di questa serie, mi è sembrato che gli animali che corrono in questi spazi chiusi – a volte al coperto – possano rappresentare qualcosa dell’ “animale che vive in noi”, con tutte la sue diversità: quell’animale che possiamo coccolare, viziare e che, a volte, ci fa paura come nelle favole e nei miti.

Colorate, geometriche o pittoriche”, queste strutture, che ho cercato di rappresentare, mi sono sembrate progettate con cura per mettere in secondo piano gli animali che ospitano, come se l’uomo cercasse di vedere riflesso nello sguardo di questi animali qualcuno dei propri lati più nascosti“.

Eric Pillot

Eric Pillot

Eric Pillot

Eric Pillot

Eric Pillot

Eric Pillot

Emma Kisiel dal suo photo blog, Muybridge’s Horse.

Fonte : http://www.featureshoot.com

Link: http://www.featureshoot.com/2014/09/melancholy-photos-of-animals-in-natural-zoo-environments/

21.09.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • ale5

    tristezza infinita

  • Petrus

    Guardatevi allo specchio: anche gli umani, nella quasi totalità dei sei miliardi e rotti di esemplari viventi sul pianeta, passano la loro esistenza in cattività in ambienti artificiali, vuoti simulacri artificiali della natura incontaminata per cui erano disegnati.
    Anche tu che leggi questo post, e anche io che lo sto scrivendo…

  • Merlin
    solo "l’animale malato" poteva far questo ai suoi fratelli migliori. Siamo imperdonabili, sempre, anche quando facciamo cose che crediamo "buone". E’ la nostra condanna.  🙁
    ciao 🙁
  • giannis

    io prenderei chi vuole e costruisce gli zoo per soldi e li farei stare 3-4 anni in gabbia , tanta cattiveria ed egoismo umano , siamo i distruttori della natura , ammetto che alle volte ho il desiderio che avvengano delle forti guerre , sciagure ed epidemie all umanita’

  • giannis

    capisco quello che dici , pero’ io penso che bene e male non esistono , giusto e sbagliato non esistono , penso che l umanita’ faccia parte del processo di evoluzione di tutto il pianeta , siamo come un virus per la vita sul pianeta , come un grosso asteroide , tutto quello che succede e’ normale perche’ succede , quindi un asteroide , una pandemia o l umanita’ sono normali , detto questo comunque vedere questi animali mi viene una profonda tristezza

  • Merlin

    anche io la penso come te, ma stamattina per l’emozione delle immagini ho scritto in modo abbastanza confuso. Pardon. Ho citato Nietzsche perché da molti anni penso che l’episodio del cavallo di Torino sia indizio della piena consapevolezza raggiunta dal genio, e non come la maggior parte dei benpensanti ama credere, di follia. Mi sta bene: restino a marinare nelle loro certezze, i benpensanti, cuoceranno meglio quando sarà il loro momento. Spero di essermi spiegato. Ma temo di no. :o]

  • Albertof

    l’apoteosi della demenza umana.

  • luiginox

    le leggi contro la crudeltà verso gli animali esistono. perchè non vengono applicate?non avremmo zoo,acquari,zoosafari,circhi con animali,delfinari ed altro che ora mi sfugge.pensare che portano i bambini a vedere i delfini ammaestrati mi fa incazzare …