Home / ComeDonChisciotte / AGGRESSIONE RUSSA

AGGRESSIONE RUSSA

DI PEPE ESCOBAR

facebook.com

Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa… Aggressione Russa…

Non è trapelato granchè dall’incontro di ieri sera tra Medusa Merkel, il Generale Hollande e Vlad. Un trio teso a Mosca. Eppure John Kerry, come al solito, sta già mentendo tra i denti sul loro viaggio al Cremlino.

Ha detto che Putin aveva inviato “un paio di idee” a Francia e Germania, e che la Merkel e Hollande rispondevano.

Un nonsense: la Merkel e Hollande – nella disperazione – sono andati a Mosca per parlare con Putin perché è solo lui ad avere un possibile piano per stabilizzare l’Ucraina – ed è così da mesi. In caso contrario, ci sarà la guerra, che è esattamente ciò che a Washington vuole l’impero del Caos.

Kerry ha mentito ancora di più quando ha detto che gli USA vogliono una soluzione diplomatica. Ma poi è arrivato come al solito a parlare di “rivedere tutte le opzioni”, tra cui “la possibilità di fornire sistemi di difesa per l’Ucraina”.

Fallo pure – e la risposta russa sarà devastante.

Non ci si deve meravigliare se la maggioranza assoluta dell’Unione Europea – a parte i folli lituani – si oppone alla sicari guerrafondai di Kiev.

Il Süddeutsche Zeitung – un quotidiano decente – Domenica scorsa ha interpellato un esperto militare russo Yevgeny Buchinsky che ha avvertito che se ciò dovesse accadere, “la Russia dovrà intervenire”, e poi, senza mezzi termini ha parlato, “di occupare Kiev. La NATO quindi sarebbe in una situazione difficile. Infine inizierebbe la terza guerra mondiale, che nessuno vuole.”

Queste dichiarazioni possono sembrare un po’ da dottor Stranamore sopra le righe – ma la Süddeutsche Zeitung in modo preciso ha sottolineato che le azioni dei guerrafondai Washington e dei sicari di Kiev sarebbero interpretate dalla Russia come una dichiarazione di guerra.

Medusa-Merkel, ha puntualizzato che è contro tutto ciò. Ma l’isterico “Chocolateshenko” ha detto: “senza alcun dubbio che gli Stati Uniti e gli altri partner forniranno aiuto con armi letali in modo che l’Ucraina sarà in grado di difendersi”.

Se tutto ciò accadrà, si scatenerà l’inferno. La Russia agirà. E l’Impero del Caos risponderà con “più aggressività”. L’ escalation sarà inevitabile. E così tutte le scommesse saranno perdute.

Com’era prevedibile, i media corporativi occidentali girano tutta questa faccenda che è ora a causa della paura del Diavolo – naturalmente Putin. La paura visibilmente dilaga a Bruxelles e in diverse capitali europee (tra i clown, di sicuro, ma non nelle strade).

La retorica poi è davvero inquietante.

Carl Bildt, ex ministro degli esteri svedese, ha dichiarato che la guerra “tra la Russia e l’Occidente” è adesso POSSIBILE.

Il Generale Hollande, in via ufficiosa, ha parlato di rischio di “guerra totale”.

Il Generale Sir Richard Shirreff, grande capo, ops scusate, “comandante” della NATO fino o al marzo scorso, ha detto che bisogna mandare a Putin un “messaggio forte” se l’Europa continentale (!!!) vuole evitare una “guerra totale”.

“Fogh of War” Rasmussen – della serie: il ritorno dei morti viventi! – Ha detto che Putin potrebbe espandere il suo “revisionismo sovietico” contro la NATO e l’UE. Mentre nei paesi baltici, Putin invece farebbe un po’ di esercitazioni per una “guerra ibrida”.

Questo lunedì ci saranno ulteriori (minori) sanzioni dell’UE. Le sanzioni economiche fondamentali contro le banche e le società russe scadranno solo nel mese di luglio. L’Italia e la Grecia possono silurarle per sempre quando questo accadrà.

Anche i burocrati europei ammettono – in via confidenziale – che le sanzioni sono ridicole, sanzionano di fatto l’UE per almeno il 15% delle esportazioni verso la Russia. Gli inglesi, prevedibilmente – ancora con le ombre del “Grande Gioco” mai svanito – conducono le folle pro-sanzione.

Qualche idiota facente parte dei Grauniad (termine slang per il Guardian, ndr) spacciato come “Editor Europe” (Dove trovano queste persone? Mentre pisciano in un pub dopo una partita dell’Arsenal ?) Ha scritto che “Putin è sempre più visto come un giocatore d’azzardo spericolato che bleffa e azzarda, ed è imperscrutabile, paranoico e imprevedibile”. Questa roba sembra che sia stata scritta da un dilettante ghostwriter di un Dipartimento di Stato.

Altri giornalacci vanno sulla stessa strada: il vero incubo per l’Europa non è l’Ucraina, ma il diavolo VLAD.

NESSUNO osa criticare l’Impero del Caos.

E ora torna ritorniamo all’…

Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa…Aggressione Russa… Aggressione Russa…

Pepe Escobar

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/pepe.escobar.77377/posts/10153046945316678:0

7.02.2015

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura della redazione

Pubblicato da Davide