Home / ComeDonChisciotte / AFRICA OCCIDENTALE: L’EPIDEMIA DI EBOLA E’ TOTALMENTE FUORI CONTROLLO
13458-thumb.jpg

AFRICA OCCIDENTALE: L’EPIDEMIA DI EBOLA E’ TOTALMENTE FUORI CONTROLLO

FONTE: AWAKEZONE TEAM

Lunedì 23 Giugno Médecins Sans Frontières (MSF) ha dichiarato che l’epidemia di Ebola in Guinea, Liberia e Sierra Leone è ormai fuori controllo, ed ha aggiunto che sono necessarie delle risorse ingenti, sia da parte dei governi che delle agenzie umanitarie, per evitare che si diffonda ulteriormente.

MSF ha avvertito che i medici stanno lottando duramente per contenere la seconda ondata della malattia fra i poveri della regione, anche attraverso il monitoraggio e l’informazione. Ha aggiunto che per la lotta contro l’epidemia di Ebola in Africa Occidentale, l’azione medica immediata non è assolutamente sufficiente.

La malattia, che continua a diffondersi attraverso la Guinea, Sierra Leone e la Liberia, ha finora causato 350 vittime, dati OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Il numero totale dei casi confermati, probabili o sospetti sono 567.

Questa malattia può uccidere fino al 90% di coloro che si infettano, ed è stata individuata in più di 60 località dei tre paesi.

Il Dottor Bart Janssens, Direttore Operativo di MSF, ha detto che aveva già trattato 470 pazienti, e che stava lottando per far fronte all’emergenza. Ha inoltre sostenuto che: “l’epidemia è fuori controllo. Abbiamo raggiunto i nostri limiti. Nonostante le risorse umane e le attrezzature distribuite da MSF nei tre paesi colpiti, non siamo in grado di inviare ulteriori nuclei operativi nei nuovi focolai d’infezione”.

MSF ha detto che la società civile e le autorità politico/religiose ancora non riconoscono la portata dell’epidemia, e ha continuato dicendo che queste dovrebbero fare molto di più per promuovere la lotta contro questa malattia. I messaggi-chiave, in effetti, non stanno diffondendosi fra le popolazioni che, seppur spaventate, continuano a partecipare ai funerali, senza attuare le misure necessarie per il controllo delle infezioni.

Il Dottor Janssens ha continuato dicendo che l’Ebola deve ormai essere considerata, in tutta l’Africa Occidentale, come un problema di salute pubblica: “l’OMS, i paesi colpiti ed i paesi vicini, devono dispiegare tutte le risorse necessarie a fronteggiare un’epidemia di questa portata. In particolare, deve essere messo a disposizione del personale medico qualificato, e si deve far formazione su come trattare l’Ebola. Devono inoltre essere intensificati sia il tracciamento della malattia, che la sensibilizzazione della popolazione”.

Sabato 21 Giugno l’OMS ha dichiarato che la valutazione sulla gravità del focolaio iniziale è stata sottostimata. Tutto ciò ha causato l’allentamento delle contromisure, e ha contribuito a dar vita alla “seconda ondata” della malattia.
“Quando l’epidemia ha avuto inizio, essa è stata sottovalutata, e gli Stati si son concessi un po’ di tempo per prepararsi sul serio”, ha sostenuto il Dottor Pierre Formenty, uno specialista dell’OMS.

“Alla fine di Aprile (2014) abbiamo cominciato a vedere una diminuzione dei casi, ma anche un certo rilassamento dei nuclei d’intervento nei tre paesi colpiti. Tutto ciò ha permesso all’Ebola di riavviarsi. In aggiunta, ci sono stati alcuni problemi (di comprensione) con le popolazioni colpite, che a volte non sono state completamente ascoltate”.

In un’intervista concessa ad AFP (Agence France-Presse), il Dottor Formenty ha detto che l’OMS, MSF ed altri ancora avevano mobilitato decine di esperti, ma che i medici da soli non sarebbero stati in grado di contenere l’epidemia.
“Le cose più importanti sono il monitoraggio e l’informazione”, egli ha detto. “Gli Stati stanno migliorando, ma i problemi di comunicazione continuano ad esserci. Il corpo medico non può fermare da solo quest’epidemia. E’ solo con l’aiuto della popolazione che possiamo combattere e fermare questa malattia”.

Il Dottor Formenty ha ammesso che doveva essere fatto di più per spiegare i pericoli dell’infezione a coloro che vanno ai funerali, o che si prendono cura dei malati.

“Il verificarsi di un solo caso può far ricominciare l’intera epidemia”, egli ha detto. “In un’area geografica in cui la qualità dei servizi sanitari non è ottimale, le popolazioni hanno fatto fatica a capire il motivo per cui abbiamo chiesto loro di fare un tale sforzo. Non siamo stati in grado di spiegare alle popolazioni le caratteristiche di questa malattia, e quali sono gli strumenti necessari per metterla sotto controllo”.

Fonte: http://www.rayalexwebsite.3w.se/
4.06.2014

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da FRANCO

Pubblicato da Davide

  • Stopgun

    350 vittime?

    A me pare un numero (mondialmente parlando), molto piccolo…
  • RenatoT

    infatti. Oggi 1 su 3 muore di cancro, tra qualche anno 1 su 2.. e 1 su 3 oggi muore di infarto e per concludere 1 su 3 di malasanitá…. 

    e qui ci preoccupiamo di 350 vittime, quando l’influenza ne fa 500.000 all’anno.
    Tra un po proporranno il solito vaccino probabilmente…
  • Gil_Grissom

    L’ Africa sta diventando un arido deserto senza vita, le giovani e i giovani tentano spericolate traversate nel Mediterraneo per andare spesso incontro alla morte o nel migliore dei casi ad un periodo di internamento di 18 mesi in centri di permanenza ormai al collasso. Chi resta e’ vittima di orribili guerre civili, faide tribali, biechi dittatori, bombardamenti per esportare la democrazia, epidemie devastanti dovute a malattie che sembravano debellate e che riemergono da un oscuro passato: ma a Bruxells o al palazzo di vetro dell’Onu si stanno rendendo conto della catastrofe umanitaria che si sta verificando nel continente da cui derivano i nostri piu’ antichi antenati?  

  • SanPap

    1/3 cancro + 1/3 infarto + 1/3 malasanità = 3/3 ossia il 100% muore per queste cause

    e gli altri ?

    comunque mi pare che la notizia epidemia Ebola faccia parte della quotidiana dose di angoscia che dobbiamo beccarci

  • RenatoT

    Ha Ragione, mi correggo.

    Oggi il 30% muore di cancro (lo dice anche Veronesi) e lo stesso dice che nei prossimi anni ne moriranno 1 su 2.
    In pratica va in tilt tutto l’equilibrio chimico.
    il 30% di problemi circolatori vari. Infarti, Ictus e tutto quello che concerne il sistema "Idraulico" del corpo umano.
    un 30% muore di malasanitá e il restante 10.. cause varie… incidenti, vecchiaia (dubito) e cosi via.
    Sono statistiche ufficiali abbastanza allarmanti.. ma poi, oggi è normale sapere della morte di qualcuno, e salvo casi rari.. o è cancro o infarto… 
    Mio padre, per esempio è morto con un 2 infarti, un cancro alla vescica, un ischemia e probabilmente pure un ictus verso la fine.. ma in realtá i reni hanno ceduto. Non so in quale statistica potrebbe finire… visto che i reni sono probabilmente saltati per tutti i farmaci e la morfina che gli davano per la cancrena ad ambedue i piedi.
  • albsorio
  • RenatoT

    Le poche cose che ho letto su wired erano boiate… magari non lo sono tutte.

  • ascanio

    @ stop gun
    il numero come tu dici é irrisorio nella conta mondiale.
    Ma quel che bisogna guardare è il tasso di mortalità: 90% e non cure a disposizione specifiche. Se dovesse attechire e diffondersi può fare un genocidio e decimare la popolazione.
    Questo è il problema.

  • SanPap

    Grazie per la risposta, era chiaro che le sue statistiche non avessero carattere di ufficialità.

    Quello che mi lascia perplesso è l’annuncio catastrofico ( Epidemia di Ebola fuori controllo ) a che pro ?

  • lucamartinelli

    350 morti sono nulla, sia in senso statistico che generale. Il resto sono frottole. Ebola ha una caratteristica unica: è un virus che si auto-estingue e nessuno sa perchè. Il caso "zero" e il caso "uno" sono mortali….poi non succede più nulla. Il caso "zero" è il malato che arriva in ospedale e il caso "uno" è il primo soccorritore, una volta le suore. Ecco perchè Ebola era un virus molto amato dagli anticlericali. Cmq è solo uno dei molti virus emorragici che circolano in Africa……..evidentemente MSF sta cercando soldi spandendo un inutile allarme. In europa il virus non resisterebbe 5 minuti, visto che noi, almeno fino ad adesso, non mangiamo i topi.

  • Eshin
  • bstrnt

    Occorre ricordare che l’ebola era stata definita autoestinguente, per la rapidità con la quale si sviluppava terminando normalmente con la morte delle persone infette nel giro di una settimana.

    Questo era visto come un problema dai criminali che andavano pontificando la necessità di ridurre la popolazione mondiale a circa 500 milioni di persone.   Vuoi vedere che ….

  • Truman

    Se Médecins Sans Frontières [www.msf.org] (MSF) ha dichiarato qualcosa, bisogna subito capire che è una balla. MSF è una creatura di Soros e sostiene il capitale finanziario. Di recente sosteneva che il governo siriano aveva usato armi chimiche contro la propria popolazione. Invece erano stati i cosiddetti “ribelli” stipendiati da Obama.

    E’ probabile che i casi di morte riportati siano reali. In tale caso MSF segnala che ci può essere un buon business per le aziende occidentali e si può anche avere la scusa per inviare personale di supporto per combattere l’epidemia. Insomma, grazie al gioco dei media prostituiti e delle ONG asservite, si possono inviare reparti militari in paesi che devono essere asserviti. Sempre con la scusa di “aiutarli”.

    In seconda battuta penso che Ebola, clamoroso fallimento degli assassini dei laboratori batteriologici degli USA, si stia rivelando interessante dopo qualche anno e potrebbe essere interessante riconsiderarlo come mezzo di distruzione di massa. Sembrava inefficace, perchè uccideva troppo rapidamente e per questo gli assassini passarono a virus più lenti, come quello dell’influenza suina. Anche lì un fallimento. Il virus progettato per ridurre seriamente la popolazione mondiale diventò in breve tempo poco più di un raffreddore.

    L’Ebola attenuato dopo un certo numero di passaggi naturali adesso è di nuovo un possibile business. Con il piccolo inconveniente che i vaccini predisposti inizialmente insieme al virus quasi certamente adesso non sono più validi. Quanto è faticoso il mestiere di chi vuole sterminare la popolazione mondiale!

     

  • Truman

    Ulteriori balle nei forum Il virus senza cura consuma l’Africa (con numerosi commenti).