Home / ComeDonChisciotte / ADESSO DAVVERO TIRIAMO FUORI LE MAZZE E LI MACELLIAMO
14009-thumb.jpg

ADESSO DAVVERO TIRIAMO FUORI LE MAZZE E LI MACELLIAMO

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Le teste tagliate in video dall’ISIS muovono armate internazionali e disgustano il pubblico. Sono piccolezze di principianti confronto a quello che hanno fatto i leader europei alla Grecia, e COME LO HANNO DECISO. Non siamo nel 1942, siamo nel terzo millennio e dopo il Nazismo abbiamo costruito un intero mondo di democrazie e leggi, trattati, tutele dei diritti umani ecc. Inutili a Dio e all’uomo. Infatti accade che per una manciata di soldi le grandi ‘democrazie’ europee siano, nel 2010, tornate alla Gestapo Nazista per decimare, torturare, punire, cioè per perpetrare crimini contro l’umanità in Grecia, contro innocenti. Ora lo sappiamo, ora che le trascrizioni delle VERE interviste all’ex ministro del Tesoro americano Timothy Geithner sono state rese pubbliche. E fanno inorridire, io sono sotto shock (Fonte: FT).

Inutile che io scriva parole. Ribadisco prima alcuni fatti: la Germania e il codazzo che le obbedisce, incluso il governo italiano, hanno, secondo la più autorevole rivista medica del mondo, il The Lancet, imposto alla Grecia la ‘giusta punizione economica’ e l’hanno ridotta così:

560.000 bambini denutriti

1.000.000 di cittadini senza più accesso alla medicina di base

Oltre 2.000.000 di Greci che devono bruciare i mobili di casa o rubare gasolio per scaldarsi d’inverno.

È tornata la malaria in Grecia.

Le infezioni da HIV sono aumentate del 3.126% per assenza di siringhe usa e getta.

L’assistenza agli ammalati di tumore è calata del 48%, abbandonati a morire senza neppure l’aspirina.

La mortalità infantile è aumentata del 43%, un tasso doppio di quello del Sudan. Bambini morti al parto (guarda il tuo piccolo ora, adesso!, mentre leggi). Una strage infame.

Ora, questo Olocausto fu deciso con un sadismo da SS a tavolino a un incontro dei G7 nel paesello di Iqualuit in Canada nel febbraio 2010, e il racconto di Geithner, ovviamente censurato nel suo recente libro, fa accartocciare il sangue. Vi si legge:

Io mi siedo a tavola e guardo il mio Blackberry… cazzo sta succedendo un macello in Europa, la Borsa francese sta precipitando e tutti si chiedono chi ha messo soldi in Grecia… Gli europei ragliavano “adesso gliela facciamo vedere ai greci… fanno schifo… adesso li stritoliamo”. Questo era l’atteggiamento di tutti i leader europei. E dicevano “adesso davvero tiriamo fuori le mazze, e li macelliamo”, li volevano realmente fare a pezzi.

E qui arriva l’ovvia fredda, disumana reazione di Geithner stesso, che come tutte queste belve da uccidere a vista per la strada, non considera neppure per un minuto che si sta parlando di donne, figli, persone, ammalati, e di future sofferenze da ghetto di Varsavia. No. Tutto quello che Geithner ha da dire è questo:

Ok, potete schiacciare la testa a quei greci, se è quello che volete fare, ma dovete essere certi che manderete un segnale opposto all’Europa e al mondo di rassicurazione, per dirgli che saprete gestire la faccenda… Insomma, che saprete proteggere il resto d’Europa. Ok, insegnategli una lezione…”.

Infanticidio, ammalati che muoiono urlando di dolore, un popolo devastato, una nazione tornata al medioevo, generazioni condannate, e TUTTI INNOCENTI.

A quell’incontro di Iqualuit in Canada nel febbraio 2010, e c’eravamo anche noi italiani, si decise una GUERRA D’AGGRESSIONE contro un popolo ignaro e innocente.

Vi ricordo che a Norimberga fu il giudice della Corte Suprema americana, Robert Jackson, che definì la guerra d’aggressione contro inermi come “IL CRIMINE INTERNAZIONALE SUPREMO”. E impiccarono i responsabili.

Oggi la giustizia non esiste più, esiste un mondo deforme oltre ogni limite dove “hanno reso plausibile l’inimmaginabile” (E. Herman), e quei leader di quel G7 genocida possono farla franca.

No. Vanno uccisi a vista, senza pietà, come fu a Norimberga. E ora aspetto un mandato d’arresto. Ma io i bambini greci morti non li voglio sulla coscienza. Guarda il tuo piccolo ora, adesso!, tu madre, tu padre, mentre leggi. GUARDALO!

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=994

12.11.2014

Pubblicato da Davide

  • Firenze137

    Quanti ne dobbiamo uccidere ? 1 2 .. 10 100 ?. Anche se ne uccidiamo 1000 il male non si eradica. La sommatoria degli interessi "particolari" di mantenere una gabbia di carenza economico-finanziaria è talmente estesa che se anche io individuo e cancello alcuni punti "nodali" della gabbia , la rete degli interessi è talmente estesa che poi si rigenera e li sostituisce.

    La lotta che possiamo fare è "uccidere" la rete degli interessi, sabotarla mettendo sabbia negli ingranaggi. Ma non lo può fare uno solo bisogna creare una massa critica basata sull’accordo di molti, unione e compattezza – E qui il problema principale. L’unione,

    Ma non siamo uniti perchè le ramificazioni degli interessi particolari arrivano fino al vicino di casa , alla porta accanto. Ed il vicino prima di perdere il beneficio anche infinitesimo di far parte di quella rete, ci pensa non una ma mille volte.

    Questa è la grande forza di questo crimine che ci farà fuori tutti. Avere arruolato dalla propria parte anche il tuo vicino di casa che non è capace – o olto spesso neppure sa – di distinguere cosa è giusto fare rispetto a cosa gli CONVIENE fare.
    Lui non ci pensa neppure un secondo a seguire la maledetta convenienza !

    Quella convenienza è l’arma che ci tiene in gabbia e poi ci farà fuori.  E se ci pensate bene alla fine NON ci hanno fatto fuori loro. Anche i Greci quando erano ancora "vivi" e non morti come adesso hanno fatto scelte di "convenienza" poi rivelatesi letali . Noi siamo sulla loro strada dopo aver dato il 42 % al PD . Perchè glielo abbiamo dato. Per convinzione ? No.  Per convenienza. Quindi Siamo noi stessi che ci siamo fatti fuori scegliendo la convenienza invece di quello che giusto.

    Ci siamo venduti per 30 denari. quindi è triste dirlo ma è giusto che moriamo.
     

  • clausneghe

    Intanto Grillo che tu disprezzi tanto, Paolo, è andato come si dice "a metterci il muso", a Bruxelles dove sono riuniti i maggiordomi dei Banksters EU. Ha parlato e glie ne ha dette di tutti i colori, guardate il video che sta circolando… Fuori dall’Euro, dalla UE e dalla Nato, aggiungo io.

  • RenatoT

    Il problema è che la gente non muore di malattie perchè mancano le medicine…

  • giannis

    unico modo di cambiare le cose e’ sperare che la crisi peggiori e falliscano tutte le aziende cosi’ la gente fa la fame si unisce e si incazza

  • Hamelin

    La Giustizia dei Vincitori non è mai uguale alla Giustizia dei Vinti .

    Norimberga fu un metodo rapido per azzittire gli ultimi che sapevano com’erano andate veramente le cose .

    Non mi stupisco che ciclicamente i personaggi che dominano il mondo ritornino con nomi e maschere diverse ma con sempre gli stessi scopi di una volta .

    Puoi aspettare un mandato d’arresto quanto vuoi.

    Polizia , magistratura e quant’altro sono solo ingranaggi nel loro sistema .
    Servono come le altre cose per illudere le persone e mascherare la terribile realtà in cui vivono .

  • Noumeno

    Paolino, ma perche’ non vai a fare qualche tuo discorsino alla ue come ha atto oggi grillo ?

  • leone_zingales

    “L’importanza del processo di Norimberga è stato che per la prima volta sono state
    espresse con chiarezza i principi del diritto internazionale. È bene precisare che l’applicazione di
    questi principi di diritto è rimasto un evento unico nella storia.
    Ma
    è opportuno dire che le norme giuridiche redatte allora sono tuttora valide.”

    William Jackson, figlio di robert Jackson (Giudice delegato
    dagli Stati Uniti al processo di Norimberga).

  • pibi

    Con Barnard sul tema del nazionalsocialismo sprechi il tempo non lo capisce.

    In molti suoi interventi li tira in ballo a sproposito,per lui i nazisti sono il male supremo da odiare.
    Parla dei bambini greci forse non sa che in Germania a causa dell’usura e dei debiti di guerra ne morirono 800 000 e il nazionalsocialismo prese il potere per evitare che la strage di tedeschi continuasse.
    Barnard scrive:""ADESSO DAVVERO TIRIAMO FUORI LE MAZZE E LI MACELLIAMO" e "  Vanno uccisi a vista, senza pietà, come fu a Norimberga"
    Direi che Hitler al confronto è un moderato anche se molti tedeschi all’epoca la pensavano come Barnard.
     
  • Matt-e-Tatty

    Il fatto è che in Grecia, nonostante tutto,  circa 1/3 della popolazione vorrebbe uscire dalla UE, gli altri no.

    E noi non siamo messi meglio, e c’è chi parla di referendum…

  • bysantium

    Ben detto!
    E a procurare macelli è la solita finanza.
    Ieri, come hai scritto, in Germania, oggi in Grecia…ma non solo.
    Il denaro, lo sterco del diavolo.

  • cardisem

    Leggo a margine:
    " tornate alla Gestapo Nazista per decimare, torturare, punire,
    e mi chiedo:

    Abbiamo proprio bisogno di questa mitologia nazista?
    È un biglietto che si deve sempre pagare?
    Calma: non sono un filo-gestapo e non ne so abbastanza di quella storia, ma sono convinto che molti ne sanno ancora meno di me, eppure recitano sempre la solita cantilena, come per compiacere a qualcuno o come per accreditarsi.

    Di una cosa sono convinto:
    si dica pure tutto il male che si vuole dei caduti regimi fascista e nazista, ma sono certo che il male che ha succeduto a quei regimi, li ha sopravanzati di molto…

    Quando saremo libero di studiare il nostro passato storico, allora forse potremo essere più equanimi, ma allora la cosa sarà di competenza di un ristretto gruppo di storici professionali o quasi…

    Per adesso è meglio valutare il presente con le categorie del presente, altrimenti sorgente facilmente il rischio e il sospetto di una costruzione ideologica.

  • MarioG

    A questo proposito Barnard va a braccetto con la signora Spadini

  • adriano_53

    Firenze137 mah

  • TheLazy

    A volte immagino che il sistema non è poi tutto bianco o nero come lo presenta l’informazione e la controinformazione.

    A volte mi piace pensare che l’obiettivo di sfoltimento sia stato ideato da degli stron..i non poi così ciechi.
    Mi piace pensare che chi non compra prodotti di marca, chi ha buttato via da tempo la tv, chi si scalda con la stufa a legna, chi ignora i messaggi subconsci dei mass media che ti fanno spendere soldi in prostitute, chi mangia una sola volta al giorno, chi ama la bicicletta, ecc… potrebbe essere escluso dal progetto del genocidio orchestrato.
    E’ vero, il nostro vicino fa tutte le suddette cose (brands, tv, auto per andare dietro l’angolo) e vive di individualismo,, ma è una scelta sua, probabilmente non sarà il precursore di un nuovo mondo.
    Forse è un ottimismo illusorio, ma almeno se dobbiamo morire (come dici tu) chi si distacca meglio dalla trappola forse morirà un po’ dopo e riuscirà a godersi ancora qualche bellissimo tramonto.
  • spadaccinonero

    non mi è possibile dar torto a Barnard

    poi ci sono quelli che credono al referendum per uscire dall’euro
    non vi rendete conto che abbiamo a che fare con gente priva di qualsiasi scrupolo?
    il referendum o i grillini non fanno paura a nessuno
    ILLUSI
  • GiovanniMayer

    "Forse è un ottimismo illusorio, ma almeno se dobbiamo morire (come dici tu) chi si distacca meglio dalla trappola forse morirà un po’ dopo e riuscirà a godersi ancora qualche bellissimo tramonto."


    Si ma per far godere gli stessi bellissimi tramonti a figli o nipotini, non bisogna semplicemente "distaccarsi dalla trappola", bisogna anche attivarsi e lottare per neutralizzarla, la trappola.
  • Georgios

    I
    popoli che non hanno capito la loro storia sono condannati a
    riviverla, ha detto qualcuno e qualcun altro ha detto che la storia
    si ripete talvolta come una farsa e qualche altra come una tragedia.
    E la tragedia e’ il caso nostro. Attenti però: non “nostro” nel
    senso di “greci” ma nel senso di “noialtri”.

    Barnard
    dice delle cose col suo solito modo e perciò provoca delle reazioni.
    Dal momento che Barnard non e’ un Georgios qualsiasi dovrebbe essere
    molto attento a come dice le cose. Questo glielo devo addebitare.
    Anche quando dice delle cose maledettamente vere (come in
    quest’articolo) perché col suo modo di scrivere e di denunciare e’
    già riuscito a predisporre negativamente parte dei suoi lettori
    ancora prima della lettura dell’articolo stesso. E di “avvocati
    difensori” cosi non ne abbiamo proprio bisogno. Sta volta come
    greci. Specie quando incita ad “uccisioni a vista” perché a
    Norimberga c’è stato un processo, nessuna “uccisione a vista”. I
    popoli hanno bisogno di processi non di uccisioni a vista. E’ vero,
    moltissima gente oggi in Grecia vorrebbe vedere appesi a piazza
    Syntagma molti dei suoi aguzzini ma questo non solo non renderebbe la
    giustizia giusta al popolo ma non farebbe neanche i suoi interessi
    veri.

    Una
    cosa però e’ questo, un’altra fare dei commenti dimostrando una
    completa ignoranza storica, un fanatismo ideologico e un distacco
    dalla realtà sociale non solo del mio paese ma anche del vostro,
    senza precedenti.

    Ma le
    élite che hanno messo su questa macchina lo sanno benissimo questo
    difetto dei popoli (che come soggetti ai vari poteri sono preda
    facile al fanatismo “ideologico”, all’ignoranza storica e
    all’assuefazione al consumismo neutralizzante del pensiero critico) e
    lo usano diligentemente. E’ il noto divide et impera. In questo caso
    si chiama “generalizzare confrontando”. Mica i maestri
    dell’orrore ma i popoli ammaestrati che l’orrore lo hanno perpetrato
    materialmente. Cosi si comincia con “i fascisti e i nazisti” da
    una parte e con i “comunisti e gli imperialisti” dall’altra (dato
    che il riferimento alla 2a GM e’ inevitabile) mettendo nello stesso
    piano vittime e carnefici. Vittime nel senso dei popoli, carnefici
    nel senso delle élite.

    Quelli
    che hanno organizzato il processo di Norimberga avevano sicuramente
    dei secondi fini ma avevano anche bisogno di una parvenza di
    giustizia che soddisfacesse la richiesta di giustizia genuinamente
    popolare, di popoli in gran parte ancora armati, non dimentichiamolo.
    Richiesta di giustizia dovuta alle decine di milioni di morti e di
    sofferenze atroci per 5 anni. Quando poi le acque si calmarono, le
    élite coi nazisti hanno fatto molti business e li hanno anche
    protetti. D’altronde non avevano mica cessato di fare business con
    loro durante la guerra vera e propria. Ma questo non significa che i
    giudici, i pubblici ministeri, gli avvocati, i giornalisti etc che
    presero parte al processo fossero complici delle élite e che non
    hanno reso giustizia secondo diritto. La stragrande maggioranza di
    loro aveva combattuto e condivideva col popolo la sete di giustizia e
    di condanna dell’umanità civile verso i crimini contro l’umanità.

    Certo,
    durante la guerra c’era stata anche Dresda, Hiroshima e Nagasaki. E
    per quei crimini nessuno e’ stato condannato. Perché, l’ho detto, le
    élite sono molto abili. Sono riuscite a trasformare l’insofferenza
    dei popoli invasi in odio verso i popoli invasori e quindi a far
    apparire questi crimini come un “giusto prezzo da pagare” a chi
    avevano visto materialmente occupare i propri paesi. E poi, per
    soddisfare tutti e perpetuare il divide et impera, inventarono
    l’altra favola: “La storia la scrivono i vincitori”.

    Sì.
    Nella 2a GM la storia l’hanno scritta i vincitori perché i vincitori
    sono stati le élite, mica i popoli che l’hanno combattuta. Solo che
    qualche volta la storia la scrivono veramente i popoli. Da vincitori.
    Basta che riescano a “vedere” il proprio interesse. Che non e’
    quello di dividersi.

  • fabionew

    Non siamo tutti uguali. Ci sono quelli che si
    sono venduti per 30 denari, come dice Firenze137, quelli si distaccano meglio
    dalla trappola, come dice The Lazy, ma ci sono anche quelli che si attivano e
    lottano per neutralizzarla, la trappola, come consiglia giustamente Giovanni
    Meyer, perché altrimenti siamo comunque complici di quello che ci succede.

    Se abbiamo a cuore il destino di questo
    straordinario paese e desideriamo consegnarlo ai nostri figli in condizioni
    migliori di quelle attuali, dobbiamo attivarci e fare tutto ciò che ci è
    possibile per convincere quelli "distaccati" ad attivarsi e lottare
    per ciò in cui credono, ma anche cercare di convincere quelli venduti per 30
    denari, che spesso non si rendono conto che stanno solo rimandando una
    "macellazione" che riguarda tutto il paese e non solo una parte.

    E che Paolo Barnard questa azione la stia facendo
    è innegabile e gli va riconosciuto, e di questo gli dobbiamo essere tutti
    grati.

    Ma riconosciamo anche a Beppe Grillo ed al
    Movimento 5 Stelle, pur con tutti i loro errori, di non aver rinunciato a
    lottare e di portare avanti una battaglia che ha raggiunto percentuali
    importanti ed è uscita dagli ambiti territoriali nazionali, per allargarsi in
    tutta Europa.

    Dobbiamo far capire a tutti che siamo noi che permettiamo
    agli altri di fare ciò che fanno, e soprattutto che dobbiamo unire le forze e
    smetterla di litigare tra "poveri", perché i veri criminali sono
    altri e approfittano anche delle nostre divisioni.

  • fabionew

    Quelli che come te criticano i "grillini" senza offrire alternative concrete e realizzabili, non solo non fanno paura a nessuno, ma anzi sono una manna dal cielo per la "gente priva di scrupolo" e gli permette di proseguire indisturbati nella loro azione criminale.

    Il referendum è l’unica azione possibile in questo momento, e non è vero che non lo temono, basta guardare come si sono comportati con l’ipotesi di referendum in Grecia, o con il referendum in Scozia. 
    In realtà l’unica cosa che temono è proprio un popolo che esprime la sua opinione in modo chiaro e democratico. 
  • fabionew

    Qualche giorno fa Paolo
    Barnard hai scritto : 

    La frase sotto può creare o distruggere la
    vita di milioni di famiglie italiane medie, o il lavoro di migliaia di aziende, e per
    generazioni:

    Con 879 miliardi di euro in
    NPL (in crescita certa nel prossimo quarto) per le banche dell’Eurozona,
    peggiorato dalle proiezioni negative in CFR, la BCE non può ammettere l’esistenza di deflazione
    sistemica e finge che ABS QE, Sovereign QE e Covered bonds QE creeranno
    l’inflazione per mangiarsi questo tumore di NPL. E’ una speranza vuota che si
    traduce nella negazione che in realtà tutte le banche europee sono fallite
    ”.

    Cari M5S, capite cosa ha
    fatto e cosa farà alle famiglie e aziende dietro casa l’affermazione di cui
    sopra? Sapete
    come manovrare in Eurotower o al Tesoro per rimediare a questa immane
    catastrofe dell’economia di tutti noi, per i prossimi 100 anni? Se sì, e me
    lo dovete dimostrare, mi affiderò a Grillo. E smetterò di scrivere che Grillo
    fa solo boati gastrici e che il M5S corre dietro ai ladri di polli.

    Bene provo a darti io una
    risposta, anche se sono l’ultima ruota del carro del M5S.

    Le manovre della BCE hanno
    come effetto principale quello di sostenere le banche ed aumentare la loro potenzialità
    di creare denaro dal nulla, senza però riuscire a condizionare l’uso che ne
    faranno, che sarà come sempre destinato in larghissima parte ai mercati
    finanziarie, e niente arriverà all’economia reale.

    Al massimo le banche più in
    difficoltà saranno "assorbite" da quelle più grandi, e la deflazione
    proseguirà perché non è un incidente, ma un obbiettivo voluto.

    Noi del M5S sappiamo che se
    non ci riappropriamo della nostra sovranità monetaria e della Banca Centrale
    Pubblica
    , non esistono manovre in Eurotower o al Tesoro, capaci di evitare
    questa macelleria sociale.

    E che se abbiamo la nostra sovranità
    monetaria e la Banca Centrale
    Pubblica, non ci vuole Batman per rimediare a questa immane catastrofe
    dell’economia di tutti noi.

    Forse dovresti già smettere di scrivere che Grillo fa solo boati gastrici e
    che il M5S corre dietro ai ladri di polli, e riconoscere che in fondo abbiamo un obbiettivo comune, pur con strade e modalità diverse.

  • pierodeola

    Condivido. Il nazismo è sempre il paragone delle nefandezze dimendicando le peggiori fatte dai liberatori che non per 12 ma per 69 anni ci stanno spennando e rendendo schiavi mentre il nazismo se ne è andato in 12 anni dopo aver tentato di combattre quelle bestie che oggi ci stanno opprimendo.

  • GiovanniMayer

    Vorrei sapere se le idee proposte dal blog che pubblicizzi sono la linea ufficiale del m5s, quindi avallate da Grillo e Casaleggio, oppure è un’iniziativa indipendente?

  • fabionew

    Le idee del blog sono una iniziativa del gruppo Movimento 5 Stelle di Zola Predosa, lista certificata con due Consiglieri Comunali appena eletti. Siamo indipendenti e non diamo la linea ufficiale del M5S, perchè questa è riservata a Grillo e Casaleggio, oltre che ai deputati e senatori regolarmente eletti. 

    La nostra è una tipica iniziativa dal basso del movimento, e cerchiamo di essere di supporto alla loro azione, comunicando a tutti ciò che facciamo e rendendoci disponibili a collaborare ove necessario. 
    Fino a Roma #Italia5 Stelle la nostra sembrava una proposta azzardata ed utopistica ( vedi video del 32/09/2014  http://moneta5stelle.blogspot.it/2014/09/campagna-per-una-moneta-5-stelle.html [moneta5stelle.blogspot.it] ) inviata a Grillo e Casaleggio, ma dopo l’annuncio fatto a Roma, non lo è più.
    Le nostre proposte sono oggi quindi in linea con quanto dichiarato a Beppe Grillo, e non è nostra intenzione discostarcene, ma cerchiamo di approfondire ed elaborare le modalità attuative, che forniscano spunti di riflessione per migliorare sempre di più la proposta politica. 
    Abbiamo ipotizzato proposte concrete e realizzabili che possono essere attuate anche prima di uscire dall’euro, in modo da permettere al nostro sistema economico di rafforzarsi e di difendersi dagli eventuali attacchi dei mercati : una Banca Pubblica per ridurre gli interessi sul debito, i Certificati di Credito Fiscali, i Titoli di Stato Fiscali. la Banca d’Italia completamente pubblica. 
    Ma soprattutto cerchiamo di informare i cittadini in modo semplice dal basso, perchè ci siamo resi conto che la maggior parte delle persone non conosce i meccanismi di funzionamento del sistema monetario e per questo fa fatica a capire i vantaggi dell’uscita dall’euro ed è preoccupata di ciò che potrebbe accadere.
    Siamo cittadini consapevoli e risoluti, che vogliono contribuire a cambiare questo paese dall’interno del Movimento 5 Stelle, perchè in questo momento è l’unico che lo può fare. 
    E siamo in tanti a volerlo. 
  • Firenze137

    condivido e il tuo messaggio che mi da speranza.

    Anche se avendo fatto parte di comitati vari, ti posso assicurare che la natura umana, specialmente quando è sotto scacco – come adesso che ci addentiamo l’un l’altro – è davvero un concentrato di abbiezioni e squallidi espedienti per prevalere l’uno sull’altro. Anche se si fa parte dello stesso partito, partitino, associazione, comitato, parrocchia , parrocchietta, siamo sempre pronti a pugnalare il compagno per prevalere, perchè la nostra erba sia più verde.  Non a caso mi viene a mente che anche nello squallore e disperazione dei campi di concentramento accadeva questo.. il film kapò se non ricordo male lo racconta..

    L’unione , l’unità , che sarebbe il solo mezzo di combattere chi ci schiavizza è troppo " scomoda" .. Appunto non ci "conviene" essere uniti.
    Chi ce lo fa fare di rinunciare al premio promesso che il "caporale" di turno ci darà e che andrà ad arrichire il nostro orticello del cazzo.
    Dio , così si dice da qualche parte, ci ha dato la mente, il raziocinio rispetto agli animali, e insieme a questo mezzo stupendo che ci ha fatto uscire dalle caverne, il libero arbitrio.  Siamo sempre noi – non Lui – a scegliere nella vita se andare a Milano – paradiso,  o a Roma – inferno (senza rierimenti reali alle città..) . Se noi scegliamo che è GIUSTO andare a Milano – anche se scomodo, difficile, laborioso facciamo il nostro bene(anche sociale ) e ci salviamo. Se invece decidiamo che ci CONVIENE di più andare a Roma – perchè più facile, più redditizio nel senso etimologico che ci rende più pecunia, denaro.. vantaggi concreti immediati allora  ci danniamo ( non a caso la parola  dannazione viene da "danno" ) . Il punto cruciale in questo dilemma è quanto siamo consapevoli interiormente che ci stiamo dannando. Quanto siamo consapevoli della nostra stoltezza nel compiere la scelta più redditizia. E in un "regime " di sofferenza quale quello attuale, credo lo è ancora di più difficile essere consapevoli, trovare la forza per esserlo se  le forze anche fisiche ci mancano per le contingenze di sopravvivenza quotidiana.  E allora ? .. Non lo so . Non so rispondere. Mi viene – da credente – di pensare alla frase direi attuale " che le colpe dei padri ricadranno sui figli" .. e quindi forse pregare per liberarci da questo sia un modo di andare avanti.

    Tutto questo che ho scritto è senza la pretesa di insegnare niente a nessuno. 

  • fricci

    come si fa a dire che ciò che fa l’ISIS è una bazzeccola, quando stanno causando da anni migliaia di morti, massacri, distruzione di popolazioni inermi?

    Capisco le battaglie per lo schifo combinato in europa, ma far passare migliaia di morti e profughi disperati come il nulla è ridicolo!
    come se poi l’isis non fosse il risultato delle scellarate politiche estere occidentali e dell’espansionismo deggli sceicchi di qatar e arabia su tutti.
    barnard, sta perdendo i pezzi…
  • GiovanniMayer

    Speriamo allora che la vostra posizione riesca a prevalere all’interno del movimento…

  • marcello1991

    C’E’ QUALCUNO QUI DEL M5S CHE MI PUO’ SPIEGARE PERCHE’ PROPONETE COSI’ TANTO IL
    REDDITO DI CITTADINANZA MENTRE IL  JOB GUARANTEE DELLA MEMMT NON VIENE
    PRESO MINIMAMENTE IN CONSIDERAZIONE COME AD ASEMPIO HA FATTO GRILLO A
    BRUXELLES.

    VI DICO SUBITO DI LASCIARE PERDERE LA VISIONE FILOSOFICA… MI
    SEMBRA OVVIO CHE SIAMO IN GUERRA, IN TRINCEA,… E LA FILOSOFIA IN QUESTO CASO
    NON AIUTA…. MAGARI QUANDO SARA’ FINITA LA GUERRA …MA ORA
    NO!

    ATTENZIONE PERCHE’ QUESTO E’ UNO DEI PUNTI CHIAVE PER L’USCITA
    DALL’EURO ..

    GRAZIE

  • Albertof

    la risposta a questa domanda potrebbe spiegare, forse, il perchè non ci sono contatti tra M5S e MMT, nonostante tantissimi simpatizzanti e/o attivisti del Movimento chiedano a gran voce l’adozione della MMT come "strategia" economica.

  • fabionew

    La natura umana non è sempre così come tu racconti, si possono fare anche esperienze straordinarie di cooperazione, di collaborazione, soprattutto se si ha un fine comune e ci si rende conto che raggiungerlo da soli è semplicemente impossibile. Se io ho bisogno del mio vicino, e mi rendo conto che con lui posso arrivare dove da solo non arriverò mai, allora scopro che non mi conviene pugnalarlo perchè è una risorsa. Dobbiamo però provare ad uscire dalla nostra tana per incontrare l’altro, e verificare che lo scambio di opinioni ed il confronto di idee ci arricchisce e ci dà la forza di continuare. Non voglio neanche io insegnare niente a nessuno, ma trasmettere la mia esperienza quello sì, perchè la solidarietà ed il senso di comunità possono essere una grande forza, se utilizzate per un obbiettivo comune, e l’unione è veramente il solo mezzo di combattere, per cui non può e non deve essere "scomoda". Se hai voglia di provare a partecipare alla campagna Moneta 5 Stelle, scrivimi, non sarà tempo perso.

  • fabionew

    Magari se ci dai una mano anche tu può essere più facile ! Fatti vivo, servirà comunque a scambiarci opinione e confrontare idee, che è sempre utile. 

  • fabionew

    Il reddito di cittadinanza e il Lavoro Garantito della MEMMT sono molto simili.

    Il primo garantisce a tutti un reddito minimo, con l’obbligo di eseguire lavori utili per la collettività.
    Il secondo garantisce a tutti un lavoro, sfruttando i lavori utili per la collettività, dietro corresponsione di un reddito minimo. 
    Quindi sostanzialmente non ci sono differenze e i risultati sono identici. 
    C’è una differenza formale, nel senso che Beppe Grillo punta a voler spostare l’attenzione del lavoro al reddito, che è una operazione culturale che apre la strada a quello che lui chiama il reddito di esistenza. 
    Sono però personalmente d’accordo che in guerra non si deve fare filosofia, per cui penso che su questo punto le differenze siano trascurabili tra M5S e MEMMT. 
  • marcello1991

    credo invece che ci siano delle differenze e che potrebbero anche essere sostanziali nell’eventuale uscita dall’euro e in ogni caso dovrebbe essere aperta una discussione in modo da trovare un punto in comune.

    Il referendum proposto dovrà essere supportato da argomentazioni molto convincenti e di sostanza, una strategia economica ma non solo, serve un nuovo paradigma, una nuova (vecchia) visione del mondo, diciamo pure un ideale di società futura. 

    Non è una cosa facile ma è necessaria per dare vero valore al risultato. 1 anno minimo di "propaganda" approfondita….culturalmente…..e considerando da quale livello medio si parte… sarà dura…!

    Questo il mio piccolo contributo per definire temi chiave per trovare punti in comune ed una strategia di attacco. Mentre la strategia è ben chiara con la MeMMt non lo è con il M5S… e lo dico perché la MeMMt mi ha conquistato Grillo alla fine no,  però ha valenza politica e questo è fondamentale. Il programma elettorale 5S della mia città era un accozzaglia di punti contraddittori e luoghi comuni…. m ha definitivamente allontanato. Serve qualcosa di semplice, "economico" perché di questo si parla.. e senza tirare in ballo i mille problemi italiani e mondiali che faranno solo confusione. Una cosa alla volta ora abbiamo bisogno di aria….poi vedremo il resto.

    Ciao

  • alvise

    Se non urlavi ti avrei capito egualmente

  • marcello1991

    ???

  • gramscixxi

    "… Fuori dall’Euro, dalla UE e dalla Nato, aggiungo io."


    e perché devi aggiungere tu "fuori dalla Nato" ?
    l’idea non balena mai a Grillo ?