Home / ComeDonChisciotte / ABBIAMO VINTOOO! DRAGHI CROLLA E INVOCA KEYNES. YAHOOOOO!
13741-thumb.jpg

ABBIAMO VINTOOO! DRAGHI CROLLA E INVOCA KEYNES. YAHOOOOO!

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Alla fine neppure lui ce l’ha fatta, neppure sto cadavere telecomandato dal Neofeudalesimo e cresciuto a scudisciate Neoliberiste, quelle di Hayek, Friedman, da cui escono anche gli Alesina, Serra, Taddei, Boldrin o Giavazzi (gli unici tordi rimasti al mondo della serie “l’euro ha fatto tutto giusto, guai mollarlo”, cui seguono sbadigli e sghignazzi di Goldman Sachs, JP Morgan, Krugman e altri principianti di questa sorta).

Ma Draghi ieri ha fatto outing, e si è strappato la camicia mostrando sul petto il tatuaggio di John Maynard Keynes. Ebbene sì!

Mario era all’Eurofi a Milano, e per fortuna che c’era un cronista del Wall Street Journal, perché se no tutto questo non l’avremmo mai saputo sui nostri quotidiani ( pardon, conato). E quindi Draghi, ormai fucilato alla schiena dalla Germania che l’ha bocciato a morte tre giorni fa, ormai sepolto da un’irrimediabile deflazione dell’Europa cui non ha mezzi per rimediare, ormai umiliato come l’uomo che ha presidiato la distruzione di una civiltà economica, ormai senza più mezzi per fare nulla, insomma, Mario Draghi ha abbracciato di colpo Keynes (e Mosler Economics che è Keynes adattato al terzo millennio) e a Milano ha detto:

A) I governi devono agire con forza per incoraggiare gli investimenti, includendo garanzie di Stato per le Piccole Medie Imprese.

B) E, quando i conti glielo permettono, i governi devono spendere soldi di Stato. (Giavazzi ricoverato per attacco fulmineo di anusite emorroidaria)

C) Solo se le politiche monetarie saranno affiancate da politiche strutturali e da politiche economiche di spesa di Stato, vedremo gli investimenti tornare in UE. La Banca Centrale non può fare tutto da sola. (Cosa vi avevamo detto noi della Mosler Economics per anni? Senza politiche economiche di spesa di Stato, la politica monetaria non può fare niente. Serra e Alesina colpiti da psoriasi fulminante, volano alle Canarie con Ryan Air)

Mario, quanto ci hai messo! Ma come ci insegna il Figliol Prodigo… welcome fra noi.

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=943

12.09.2014

Pubblicato da Davide

  • Earth
    Questo e’ un grandissimo passo in avanti, ma dubito che domani Renzi va dalla Merkel e straccia il fiscal compact.
    Quello che ha fatto Draghi e’ chiaramente una ripicca, quindi dobbiamo usarlo a nostro vantaggio e battere il ferro finche’ caldo, dobbiamo organizzarci da oggi prima che qualcuno decida di sostituire Draghi.
    Per una volta potremo essere noi popolo a sfruttare il divide et impera, appoggiamo Draghi e dividiamoci dalla Germania e le sue politiche monetarie.
    Questo e’ un treno che passa una sola volta, bisogna iniziare da oggi, non domani o dopodomani, adesso, smetti di fare quello che stai facendo e organizzati con i tuoi conoscenti per dare il colpo di grazia all’ economicidio.
  • Nauseato

    Sì, ma … il signor Draghi può dire quel che vuole e vestire 10 volte i panni del figliol prodigo anche con la più limpida sincerità. Cosa che dubito.

    Non è certo lui però che possa decidere alcunché.
    Certo può essere una "consolazione" per chi è stato (ed è) continuamente sbeffeggiato per aver sostenuto la sempre valida attualità delle politiche di Keynes, ma non molto di più. E d’accordo che in fondo visti i tempi è già qualcosa. Tuttavia…
    Prima di cantar vittoria ci sono i vincoli dei trattati europei, i pareggi di bilancio costituzionali, i fiscal compact e tutte quelle obbrobriose porcherie da smantellare.
    E – prima ancora – un sistema monetario che impedisce anche solo di nominarlo Keynes. Credo che Barnard lo sappia anche meglio del sottoscritto.
  • Cataldo

    Barmard hai ragione, ma non scordare che questa è una guerra monetaria, dove la BCE partecipa con le braccia legate 🙂

  • Jor-el

    Attenzione, c’è quel "quando i conti glielo permettono" …

  • Blackrose4400

    Noooo… Serra e Alesina alle Canarie? Ma perchè?? Si sta così bene qui!!!

  • falkenberg1

    E chi vi obbliga a sopportarli??Un bel blocco di cemento ai piedi e…….giù in acqua!!!!

  • falkenberg1

    Credo, caro Barnard, che anche il F.Q. ne abbia dato notizia con dovizia di particolari!!! Per fortuna la stampa non è tutta uguale!!
    P.S.: ho letto un commento che non può che essere suo!! Mi sbaglio??
    Comunque, sia ben chiaro, io sono dalla sua parte e della MMT che divulgo e cerco di diffondere sempre e comunque!!! Saluti!!!!!!!

  • Georgejefferson

    Questo signore e’ stato un usciere "principe"intermediario della svendita di mezzo paese,e si sa,ovvio.Ora che molti capitali sono DEfluiti c’e’ da fermare lo Tzunami della stagnazione e deflazione e…contrordine compagni,stampar moneta puo aiutare.Peccato che significa espansione in germania,aumento export negli altri paesi,e riduzione surplus al Nord dando ossigeno ai paesi del sud come mercato di sbocco.Piu o meno il patto sociale simil/mafioso Italiano.Ma non funzionera,le classi dirigenti del Nord si staccheranno prima,o saranno obbligati quelli del Sud.Ecco perche cadra l’euro,ci siamo quasi,tireranno avanti ancora un po.

  • gramscixxi

    … e i conti, se non ripudia in tutto o in parte il debito pubblico, non lo glielo (allo Stato) permettono.

    La "catarsi" di Draghi finisce qui.
  • Gil_Grissom

    Prima o poi anche i tedeschi si sveglieranno dal loro ottuso torpore e capiranno che le cose cosi’ non vanno: del resto sembra che a fine anno anche l’economia tedesca si avvicini alla crescita zero, questo euro e’ riuscito a fermare anche la locomotiva teutonica cosi’ ora abbiamo le prime tre economie europee a crescita zero se non negative. La fine dell’euro e’ ormai imminente.

  • Ercole

    Comunque rimane il fatto che anche quando vennero attuate le ricette Keynesiane dopo il1929 durarono pochi anni e il capitalismo superò la sua crisi di sovrapproduzione con un ennesima guerra mondiale dal 1939 al 1945 quelle furono dei palliativi per allungare l’agonia della valorizzazione del capitale . Quindi la ricetta dei padroni è CRISI -GUERRA – RICOSTRUZIONE ,   quella degli sfruttati  è gia stata indicata da Marx e Lenin caro Barnard.

  • Cataldo

    Caro P.Barnard, non pensi che Draghi stia anche preparando il terreno per quel riarmo europeo imposto dall’ultima riunione NATO ?
    In fondo si tratta di ampliare la spesa pubblica per armamenti in europa di circa il 40% a brevissimo, e questo richiede comunque una "preparazione" viste le demenziali regole sui bilanci del fiscal compact, ci deve essere tutta una serie di interventi correttivi per spianare la strada al riarmo, e vedo questo di Draghi come propedeutico. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.
    PS
    Ti critico anche ferocemente, ma sappi che comunque ti vogliamo bene, sei uno dei pochissimi che è riuscito a rinunciare alla mangiatoia  del main stream per fare giornalismo, e questo malgrado la tua acrimonia spesso malriposta 🙂

  • consulfin

    Un momento. Fermate le macchine. Non ho letto il discorso di Draghi ma, stando a quanto riporta lo stesso Barnard, non c’è affato da cantare vittoria. O le ho lette solo io le paroline "E, quando i conti glielo permettono"? Quando i conti lo permettono "i governi devono spendere soldi di Stato.". La domanda è: "i conti lo permettono?" In base a cosa i conti permettono o non permettono? In base al volere di chi? Prima di abbassare la guardia stiamoci attenti.
    Oltretutto, cosa vuol dire che gli Stati devono spendere soldi? Per fare cosa? Qualcuno ha già commentato sui preparativi bellici. Ma, anche senza voler ricorrere a queste eventualità, che comunque, vista la situazione non sono affatto da scartare (ci sono già i giornali interventisti, v. Repubblica e gli editoriali di Ezio Mauro, ormai noto anche come Ezio Occidente Mauro. Tutto come cento anni fa), un altro scenario apocalittico lo presenta l’ONU, quando dice che la produzione industriale non può andare oltre.
    Allora, dove e come si spendono i "soldi di stato"?
    Come possiamo sperare che un capitalista allevato nella bambagia anglosassone di Goldman Sachs e compagnia bella ci tiri fuori dalle secche e dalle macerie capitaliste?

  • LeoneVerde

    Draghi non ha detto questo, appoggia apertamente la proposta di Junker sulla creazione di una Capital Markets Union, e dice chiaramente che la fonte degli investimento delle PMI dev’essere quella. In questo contesto, affermare che gli stati devono essere "garanti", ha il sapore di una presa in giro. Dov’è che sarebbe Keynes?