Home / ComeDonChisciotte / 6 MOTIVI PER METTERE IN DISCUSSIONE LA STORIA UFFICIALE DEL VOLO DELLA MALAYSIA AIRLINES CADUTO SOPRA L'UCRAINA
13512-thumb.jpg

6 MOTIVI PER METTERE IN DISCUSSIONE LA STORIA UFFICIALE DEL VOLO DELLA MALAYSIA AIRLINES CADUTO SOPRA L'UCRAINA

DI BRANDON TURBEVILLE

activistpost.com

Con il recente abbattimento sopra l’Ucraina del Boeing 777 della Malaysia Airlines, i media occidentali s’infiammano e puntano il dito contro la Russia e sui separatisti ucraini. Tuttavia, mentre la NATO e i suoi portavoce cercano di riaccendere la guerra fredda e innescare un confronto con la Russia, ci sono un numero di domande fondamentali che circondano gli eventi che hanno avuto luogo in Ucraina orientale.

Anche se non è un elenco dettagliato, di seguito ci sono sei motivi per cui si dovrebbe mettere in dubbio la versione ufficiale del volo della Malaysia Airlines abbattuto sopra l’Ucraina.

1.) I separatisti ucraini non hanno armamenti in grado di abbattere un aereo all’altezza a cui volava il Boeing 777 della Malaysia Airlines

I separatisti ucraini sono dotati di missili anti-aerei da spalla in grado di abbattere un aereo. Questo è un fatto. Tuttavia, i sistemi che si ritiene essere in dotazione ai separatisti sono quelli come il sistema missilistico Igla, che non può colpire aerei alle quote in cui il volo della Malaysia Airlines è stato abbattuto. 33.000 piedi è semplicemente un’altitudine elevata da raggiungere con i sistemi lanciamissili da spalla con cui i separatisti ucraini sono attualmente forniti.

Non ci sono prove che indicano che i separatisti ucraini siano dotati di sistemi missilistici BUK. Al momento della stesura di questo articolo, chi scrive non è a conoscenza di rapporti che suggeriscono che i separatisti abbiano requisito dei sistemi di lancio di missili BUK dalle forze governative fasciste di Kiev; l’unico modo in cui potevano averli era di acquisirli dalla Russia ma non i BUK, cosa altamente improbabile date le preoccupazioni strategiche della Russia.

2.) Le forze di Kiev hanno il sistema di lancio missilistico BUK.

Mentre le forze separatiste non sono note per possedere sistemi missilistici avanzati come il sistema missilistico terra aria BUK, le forze di Kiev invece si.

Questo sistema missilistico richiede il trasporto e il montaggio su un veicolo cingolato o su camion di grandi dimensioni, è improbabile che sia in possesso dei ribelli superstiti armati di armi piccolo calibro russe e altri equipaggiamenti di base per uso tattico militare. Il sistema missilistico BUK è molto più quel tipo di sistema che dovrebbe essere solo di proprietà di un governo nazionale.

Se l’aereo malese è stato abbattuto utilizzando il sistema missilistico BUK, allora sono le forze militari di Kiev e questo fatto deve essere immediatamente approfondito.

3.) Kiev ha spostato il suo sistema misilistico BUK nella zona di Donetsk il giorno prima

Da alcuni rapporti che emergono da agenzie di stampa russe, come ITAR-TASS suggeriscono che i militari di Kiev hanno spostato i propri sistemi missilistici BUK nella zona circostante di Donetsk questo Mercoledì, un giorno prima che il volo della Malaysia ailrines fosse abbattuto presumibilmente utilizzando quel sistema di lancio missilistico.

Il fatto che il tipo di missili che sarebbero stati utilizzati per abbattere il volo malese non erano solo posseduti dai militari ucraini, ma trasferiti nella regione e nella zona dove è avvenuto l’abbattimento mette sotto accusa le forze di Kiev molto più di quanto si possano accusare russi o i separatisti ucraini .

4.) Intanto per cominciare. Le domande sul perché l’aereo di linea della Malaysia airlines stava volando sopra la zona.

Come riportato da The Atlantic, la Federal Aviation Administration ha vietato a “piloti americani, compagnie aeree, compagnie di charter, e tutti gli altri sui quali la FAA ha competenza diretta, di volare sopra alcune zone dell’ Ucraina” quasi tre mesi fa.

Tale divieto di volo dimostra chiaramente che le autorità aeronautiche avevano pienamente capito che queste particolari rotte di volo erano in una zona pericolosa. Allora perché il volo della Malaysia airlines volava proprio sopra una di queste zona vietate ?

5) La tempistica del fatto

L’abbattimento del volo delle Malaysia airlines arriva opportunamente solo dopo un giorno dalle rivendicazioni da parte dei militari ucraini che la Russia ha abbattuto un jet da combattimento di Kiev sul territorio ucraino.

E arriva anche solo dopo pochi giorni che i media occidentali hanno divulgato dei reports che indicano che il governo russo stava considerando di colpire degli obbiettivi mirati all’interno Ucraina al fine di proteggere il popolo ucraino, russo, e i propri interessi.

Infine, arriva poche ore dopo gli Stati Uniti rilasciano una dichiarazione con la quale annunciano l’ennesima serie di sanzioni contro la Russia .

6.) L’altro volo delle Malaysia Airlines

Il fatto che il volo abbattuto sopra l’Ucraina è lo stesso tipo di volo che è misteriosamente scomparso sopra l’oceano Indiano solo pochi mesi prima è una coincidenza piuttosto discutibile. Tale coincidenza è quasi troppo grande per essere creduta.

Visti i precedenti degli Stati Uniti, la NATO e dei governi in generale nel corso della storia, ci si deve almeno chiedere se il recente abbattimento del volo della Malaysia airlines sopra l’Ucraina non sia semplicemente una false flag destinata a esacerbare i fervori nazionalistici in una nuova Guerra fredda portando in definitiva a un confronto con la Russia .

E’ importante che il pubblico dell’occidente e del resto del mondo diventi più smaliziato per quanto riguarda gli incidenti, come il volo malese e che cessino immediatamente di accettare da un governo completamente screditato e le spiegazioni dei media come verità.

Brandon Turbeville

Fonte: http://www.activistpost.com/

Link: http://www.activistpost.com/2014/07/6-reasons-to-question-official-story-of.html

17.07.2014

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura della redazione

Pubblicato da Davide

  • Tao

    Ustica 2.0: gli ucraini abbattono il Boeing-777 malese, scambiandolo per l’aereo di Putin [aurorasito.wordpress.com]

    I militari ucraini abbattono il Boeing-777 malese scambiandolo per un bombardiere russo

    Vsevolod Lvov PravdeVGlaza [pravdevglaza.ru] 17 luglio 2014
        1051926

    Secondo una fonte dell’esercito, i militari ucraini della difesa aerea hanno abbattuto il Boing-777 di una compagnia aerea malese. Le vittime dell’incidente sono circa 300 tra passeggeri ed equipaggio. Come riportato dalle milizie, i militari ucraini presi dal panico hanno mobilitato militari e coscritti fiduciosi che il successo della milizia sia legato unicamente al fatto che la Russia li rifornisca di aiuti militari, cosa generalmente falsa. Come il miliziano “Tanchik” ha detto a PravdeVglaza.ru, la difesa aerea ucraina ha aperto il fuoco su un bersaglio non identificato, che non era stato rilevato dalle milizie, generando confusione tra i soldati dell’esercito della RPD (Novorossija). “Inizialmente, i ragazzi pensavano che si trattasse di un razzo lanciato da un MLRS Grad, ma l’angolo di lancio e la parabola indicavano che fosse chiaramente un missile antiaereo“, ha detto il miliziano.
    Con alta probabilità, l’esercito ucraino, totalmente demoralizzato, ha scambiato l’aereo di linea per l’avvio dell’intervento diretto da parte delle Forze Armate russe, dopo di che ha deciso di aprire il fuoco sul bersaglio. L’incidente ha provocato la morte di circa 300 persone. Diversi media ucraini si sono affrettati a incolpare dell’incidente la milizia. La versione su PravdeVglaza.ru commentata da uno dei collaboratori di Strelkov, l’ex-capitano della difesa Fjodor Berezin, indica che per distruggere un bersaglio che vola ad un’altitudine di 10000 metri (vale a dire, alla quota del Boeing, quando è stato colpito da un proiettile) aveva bisogno di un sistema simile all’S-400, che semplicemente le milizie della Novorossija non possiedono; ma questi sistemi sono in possesso dei militari ucraini, e alcuni sono presenti nel loro corpo di spedizione. I Buk catturati alle unità della difesa aerea di Donetsk, sono in ristrutturazione, e come riporta Berezin, “oggi non abbatterebbero una grassa e pigra pernice“. Numerosi miliziani ed analisti militari ritengono che l’attacco al velivolo civile sia opera degli ucraini, per giustificare l’ingresso nel conflitto delle truppe della NATO. Infatti, è ormai chiaro che la forza antiterrorismo ucraina ha subito una sconfitta inevitabile, in poche settimane e senza aiuto esterno.

    BswWlzrCUAAf08F

    L’aereo del Presidente Putin avrebbe potuto essere l’obiettivo del missile ucraino
    RussiaToday [rt.com] 17 luglio, 2014

    L’aereo della Malaysian Airlines MH17 stava volando lungo quasi la stessa rotta del jet del presidente russo Vladimir Putin, poco prima dell’incidente che ha ucciso 295 persone, riferisce Interfax citando fonti. “Posso dire che l’aereo di Putin e il Boeing malese s’intersecavano nello stesso punto e nello stesso momento. Presso Varsavia, scaglione 330-m e alla quota di 10100 metri. Il jet presidenziale era lì alle 16:21 ora di Mosca, e l’aereo malese alle 15:44 ora di Mosca“, ha detto una fonte anonima all’agenzia. “Le sagome degli aeromobili sono simili, le dimensioni molto simili, come la colorazione che, ad una distanza abbastanza lontana, sono quasi identici“, aggiunge la fonte.
    Il Volo MH17 s’è schiantato in Ucraina sulla rotta Amsterdam – Kuala Lumpar, e trasportava 295 persone. L’aereo passeggeri doveva entrare nello spazio aereo russo alle 17:20 ora locale, ma non l’ha mai fatto, secondo una fonte dell’aeronautica russa citata da Reuters. “L’aereo è precipitato a 60 km dal confine, e aveva un allarme di emergenza“, citava la fonte ITAR-TASS.

    Fonte: http://aurorasito.wordpress.com

    Link: http://aurorasito.wordpress.com/2014/07/17/i-militari-ucraini-abbattono-il-boeing-777-malese-scambiandolo-per-laereo-di-putin/

    17.07.2014

    Traduzione a cura ALESANDRO LATTANZIO

  • falkenberg1

    Tanto per cambiare si avverte, per l’ennesima volta, l’insopportabile fetore dello zio Sam in questa triste, squallida e rivoltante tragedia!!!!

  • bstrnt

    Sarei propenso a pensare che gli attuali golpisti ucraini ci penserebbero non una, ma 100 volte prima di tentare di abbattere l’aereo di Putin qualora passasse per i loro cieli.

    Il grave è che l’Ucraina Occidentale è oramai in mano a schegge impazzite, per giunta appoggiate da altri psicopatici.
    Nel Donbass le cose non sembrano mettersi bene per i golpisti, ma dovrebbe essere chiaro che azioni così criminali non possono che decretare la chiusura di qualsiasi apertura internazionale per costoro
    Questo comunque lo si analizzi è un fatto enorme che mette in secondo piano le molte scaramucce oltre i confini russi da parte dei golpisti e c’è davvero da chiedersi se non ci sia pesantemente lo zampino dei soliti bulli planetari, che a questo punto hanno passato ampiamente ogni limite.
    Giusta la domanda su cosa ci faceva in quei cieli quell’aereo civile? Attualmente, a mio avviso, non solo i cieli ucraini, ma anche quelli delle nazioni confinanti non li vedrei così sicuri e aggiungerei pure Estonia e Lituania che sono pesantemente implicate nel gioco.
    La Russia si sta muovendo con tutte le cautele del caso, sapendo che la giunta golpista, per quanto ostile, ha i giorni contati e difficilmente avrà ragione del generale inverno. 
    Qui rimane evidente che, non ostante le ciance del ministero della verità occidentale, è in atto un’escalation di provocazioni per costringere Putin a un intervento armato, con tutti i risvolti pericolosi che questo può innescare
  • stemphonyx

    Premesso che e’ possibilissimo che siano state le forze governative ukraine e premesso che potrebbe essere anche stato un ordigno sull’aereo stesso (dato che fino ad ora nessuno ha parlato di rotte di missili e credo che i sistemi tecnologici di oggi siano in grado di rilevare un missile…)Non sono d’accordo con quest’analisi chiaramente non obbiettiva. Faccio l’avvocato del diavolo qui…seguitemi un attimo.

    Certo, questo dubbi sono molto legittimi e anzi sollevano questioni molto interessanti. Ci sono pero’ delle cose che non hanno molto senso. Cosi come e’ incerto che gli indipendentisti russi non abbiamo i sistemi buk e’ incerto anche che sia stato il governo ukraino.
    in ordine:
    1) non sapete che gli indipendentisti non abbiamo i mezzi per abbattere un aereo di linea inoltre "…. l’unico modo in cui potevano averli era di acquisirli dalla Russia ma non i BUK, cosa altamente improbabile dato le preoccupazioni strategiche della Russia." assolutamente in disaccordo sappiamo benissimo che la Russia e’ capace di vendere armi a chiunque e non si preoccupa degli effetti (vedi Siria)
    2)Ok..prove che lo hanno usato?Inoltre, quale stato non ha un sistema per abbattere un aereo a 10 mila metri?
    3)Ok…Anche gli insorti poco tempo fa avevano minacciato di avere il sistema buk in una intervista del capo degli insorti. Inoltre il capo degli insorti pochi giorni fa (esattamente un giorno prima del fatto) aveva minacciato di non volare sopra la zona e che quello era un avvertimento.
    4) L’aereo volava SOPRA la no fly zone. quell’altezza non e’ considerata no fly zone. inoltre le direttive americane (per i piloti americani appunto) non erano effettive per le compagnie europee/affini (il volo in questione era sostitutivo di un volo klm). Solo dopo l’incidente le compagnie europee hanno deciso di non volare sopra l’ukraina.
    5) Tempistica appunto che porterebbe a pensare che siano stati gli indipendentisti e non le forse ukraine. Per quanto io possa essere in disaccordo con le loro politiche fasciste…purtroppo l’ordine degli eventi non e’ a favore degli indipendentisti.
    6)l’altro volo non puo che essere una coincidenza. Basti pensare che (come detto sopra) questo volo era un volo facente parte di un consorzio di compagnie e capita benissimo che gli aerei vengano sostituiti con un aereo di una compagnia "amica". Per quanto ho letto, questo volo doveva essere un volo KLM. quindi sembrerebbe una coincidenza. Mi sembra un po improbabile che il volo sia scomparso per preparare questo attentato. Troppo complicato e soprattutto costoso. 
    Al termine, vorrei dire che spero che le cose non salino ancora di piu di tensione. Siamo sull’orlo di una guerra violenta su scala globale. Speriamo bene…
  • Wotan

    Basta guardare i colori sulla fusoliera per farsi un’idea di ciò che è avvenuto.

    Rasoio di Occam.

  • totonno63

    aggiungo, possiamo aspettare di sapere dove andrà a finire la scatola nera?

    se i russi e filorussi non hanno niente da nascondere, perchè alcune fonti riportano che andrà a mosca?
  • atanasiuskircher

    Non lasciano niente di intentato pur di spingere Mosca ad entrare in guerra…. comunque è ancora presto per trarre una conclusione definitiva. Comunque, gli aerei civili non dovrebbero MAI passare sopra le zone di conflitto.