Home / 2017 / gennaio / 06

Archivi giornalieri: 6 gennaio 2017

Il codice a 5Stelle e i partiti spudorati

virginia raggi

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La spudoratezza dei partiti, di sinistra e di destra, è pari solo alla loro malafede. Era appena uscito il Codice etico interno varato dai 5Stelle, che prevede fra le altre cose la soppressione dell’automatismo per cui un avviso di garanzia non è più sufficiente per sospendere da questo movimento chi ne sia stato raggiunto, che le sinistre e le destre hanno bollato il Codice come “salva Raggi”. Omnia sozza sozzis verrebbe da dire. Vediamo cosa scrive …

Leggi tutto »

1.000.000… e continua l’avventura…

Come Don Chisciotte-sig. Bonaventura un milione di pagine al mese

Come Don Chisciotte ha superato, l’altro ieri 4 Gennaio 2017, la quota di un milione di pagine viste nell’ultimo mese, esattamente 1.008.188 dal 4 dicembre al 3 gennaio. Non potevamo avere un inizio anno migliore. È un traguardo che ci rende orgogliosi e che ripaga degli sforzi che quotidianamente, da 13 anni, facciamo per cercare, nelle pieghe della rete, le notizie che non passano nei mainstream, per proporle ed informare. Non ci si riesce sempre, ovviamente e sicuramente non si …

Leggi tutto »

A proposito del Beppe Grillo tecnologo e futurologo

marte musk

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Un amico lettore mi segnala il discorso di Capodanno di Beppe Grillo, specie questi passi: http://www.beppegrillo.it/m/2016/12/buon_2017_da_beppe_grillo_sara_lanno_dellorgoglio_italiano.html   “Le tecnologie arriveranno e saranno incredibili. […] Il tempo libero sarà 4 volte superiore al tempo lavorato. Che cosa accadrà fra 25 anni? Quanti milioni di persone saranno senza un lavoro, con un tempo liberato? Che cosa faranno? Saranno ansiosi? Milioni di depressi? Saranno violenti? Non abbiamo la minima idea di come gestire flussi di persone di tempo libero …

Leggi tutto »

La tristezza dello Stato profondo

the blues kunstler

DI JAMES HOWARD KUNSTLER kunstler.com Perché non vi stupiate, non solo non ho votato per Trump (o Hillary), ma mi sono divertito a rimproverarlo durante la campagna elettorale. Giusto perché voi lo sappiate, non mi preoccupa il suo avvocato, ma sono allarmato dallo Stato profondo (Casa bianca + la gang delle agenzie di informazione) che sembra voler ribaltare il risultato elettorale a suo sfavore. I titoli diffusi ovunque la settimana scorsa, «La Russia ha piratato le elezioni», sono stati messi …

Leggi tutto »